Le Terme Széchenyi di Budapest

Passare una giornata alle Terme è una delle esperienze più piacevoli e rilassanti da provare a Budapest. Alla capitale ungherese spetta pienamente il titolo di capitale mondiale delle terme. Difatti è la città con il più grande numero di sorgenti termali. Pensate che nel sottosuolo sono presenti ben 118 sorgenti naturali. Le sue acque terapeutiche sono state sfruttate sin dall’antichità, in primis dai Romani. Gli abitanti di Budapest hanno potuto utilizzarle solo recentemente, circa 90 anni fa. Nella città sono dislocati diversi bagni termali dalle proprietà terapeutiche differenti. Indubbiamente le terme più visitate e frequentate sono le Gellért e le Széchenyi per la loro bellezza e per la loro storia.

Le Terme Széchenyi costituiscono il più grande complesso termale d’Europa e si trovano all’interno del Parco Municipale, proprio dietro alla monumentale Piazza degli Eroi. Con il loro stile rinascimentale sono le più affascinanti e certamente le più fotografate. Le terme sono aperte dalle 6 alle 10 di sera e il costo del biglietto giornaliero si aggira sui 4600 ft (circa 14 euro). All’entrata viene consegnato un orologio magnetico grazie al quale si può aprire la cabina assegnata per riporre gli indumenti e gli effetti personali. All’interno delle Terme Széchenyi avrete a disposizione ben 21 piscine sia interne che esterne. Indubbiamente le piscine esterne sono quelle più scenografiche e di maggiore impatto visivo. Per accedere alle piscine all’aperto percorrete i corridoi delle vasche interne e uscite dall’edificio. Davanti a voi troverete un vero e proprio spettacolo per gli occhi. Le piscine all’aperto sono tre, tutte con gradazioni di temperature differenti. La piscina più gradevole e particolare è quella con l’acqua più calda di Budapest. In questa vasca la temperatura dell’acqua sfiora i 37-38° e il tempo di immersione consigliato è di 20 minuti circa. Immergersi nell’acqua caldissima e rilassarsi sedendosi sugli scalini presenti sott’acqua è uno dei più grandi piaceri che questa città possa regalare.

Al centro c’è una piscina olimpionica dove è richiesto espressamente l’uso della cuffia. La temperatura dell’acqua è di 26-28°, la più bassa tra le piscine all’aperto.

Sull’altro lato esterno c’è una vasca con acqua leggermente meno calda rispetto alla prima. Una particolarità di questa vasca sono gli idromassaggi, le cascatelle d’acqua e il vortice.

Una volta provate le terme di Budapest la tentazione di ritornare nuovamente sarà molto forte.

Related posts

19 thoughts on “Le Terme Széchenyi di Budapest”

  1. […] delle cose che più mi sono piaciute di Budapest sono i caffè storici con la loro atmosfera decadente e fin de siècle. Pensate che nel XIX secolo […]

Leave a Comment

4 + uno =

Fai l\'operazione indicata *