L’Universo di Dalì da febbraio a Firenze

Forse non ve l’ho mai detto, ma uno degli artisti che più mi affascinano è Salvador Dalì. Mi aveva già conquistata sui libri di storia dell’arte, forse l’unica materia letteraria che ho sempre amato. Visitare la sua casa-museo, a Figueres, è stata un’esperienza che mi ha lasciato senza respiro. Durante la gita della quinta liceo, a Barcellona, dove si dormiva, se andava bene 3 ore a notte, ritrovarmi nel regno del surrealismo è stato esaltante. Da urlo, direi!

locandina_dalì_firenze

Per questo, vi segnalo che il 30 gennaio a Firenze sarà inaugurata la mostra “The Dalì Universe” (qui il sito ufficiale), che sarà aperta al pubblico dal 1 febbraio al 25 maggio 2013. Sarà ospitata all’interno del Palazzo Medici Ricciardi, a due passi da Piazza del Duomo e dalla Stazione di Santa Maria Novella e raccoglierà più di cento opere del maestro surrealista. Si tratterà, in particolare, di sculture in bronzo, vetro, oro, mobili surrealisti e collage originali. Ci sarà anche un’importante sezione dedicata alle illustrazioni di alcuni grandi classici della letteratura: Dalì, infatti, si cimentò nella loro rilettura in chiave surrealista.

dalì

A mio parere è una mostra assolutamente da non perdere, sia per chi, già, ama l’artista catalano, sia per chi non lo conosce. Sarà un approccio un pò diverso rispetto ad “andarlo a trovare” in casa sua a Figueres, in mezzo ai suoi tanto oggetti che sembrano strani, ma che sono soltanto… surreali! Sarà lo stesso affascinante. Entrerete in un mondo fantastico di colori e orologi pendenti. Sicuramente una visita guidata vi permetterà di comprendere i significati di ogni singola opera d’arte. Ma anche senza un mentore, entrerete in un mondo di colori e meraviglie che vi trascinerà con se’. E, quando avrete finito la visita, farete come me a Figueres: tornerete indietro e ripartirete dall’inizio. E la seconda volta sarà anche meglio della prima.

Se, come me, abitate a breve distanza da Firenze, una gita in giornata per contemplare le opere del più famoso surrealista è d’obbligo. Se invece venite da più lontano, perchè non approfittare dell’occasione per regalarsi anche un giro a Firenze? Potete, per esempio, affittare un appartamento vicino agli Uffizi, così oltre alla mostra del genio catalano sarete anche a due passi da uno dei musei più famosi del mondo… e non potrete dirgli di no!

Related posts

13 thoughts on “L’Universo di Dalì da febbraio a Firenze”

  1. claudiagarage

    aspetto questa mostra con ansia!

  2. grazie infinite per questa segnalazione, non sapevo di questa mostra e andrò sicuramente a vederla! Amo Dalì e in casa ho (ovviamene una copia) del Don Chisciotte da lui illustrato….un incanto assoluto!

    1. anche a me piace da matti… se non s’era capito!!

  3. Questa sì che è una bella notizia!

  4. Io ormai dò per certo il nuovo incontro ravvicinato col maestro di Delft Jon Vermeer…
    Dalì l’ho visto e rivisto, ma non mi spiacerebbe farlo conoscere alla mia dolce metà.
    Ma tempo e sghei al momento scarseggiano…
    Pax et bonum

    1. … e noi aspettiamo il tuo racconto dell’incontro…

    1. agli inizi di febbraio?? si fa un sabato??

  5. […] L’Universo di Dalì da febbraio a Firenze […]

  6. Nadia

    Forse, non essendo un’esperta d’arte, il mio giudizio è fuori luogo, ma sono rimasta moto delusa dalla mostra di Firenze. Molto piccola, si parla di mobilio quando in realtà si ha un divano, una sedia, due lampade. I vetri saranno 5 o 6, bellissime le sculture in bronzo ed interessanti le litografie (quelle sí in gran quantità), ma costa comunque 10 euro a persona. Se ci vai in coppia sono 20 euro. Certo, non mi aspettavo Figueras, ma nemmeno cosí poco e non posso impedirmi di aver un pensiero maligno del tipo: che sia un’altro specchietto (Dalí attira sempre) per le allodole (turisti)?

    1. sai, Nadia, che sei la seconda che me lo dice??? urca, che tristezza!!

Leave a Comment

15 − due =

Fai l\'operazione indicata *