Scoprire Bruges: 6 attrazioni da non perdere

Quando le ferie estive sembrano lontane anni luce e la prossima vacanza pare irraggiungibile, DO NOT PANIC! Quello che ci vuole è un break di mezza stagione e allora vi porto a scoprire Bruges.

IMG_3188

Capitale della provincia delle West Flanders, famosa per il suo antico borgo medievale, patrimonio UNESCO, Bruges è una delle mete più turistiche del Belgio e forse d’Europa.

Io non amo particolarmente i luoghi troppo turistici, eppure vi garantisco che per Bruges faccio un’eccezione e torno a visitarla appena posso, perché è straordinariamente bella e la sua atmosfera mi incanta tutte le volte.

L’autunno è il momento migliore per scoprire questa città incantata, che nel mio immaginario, ricorda il paese delle fiabe. Primavera ed estate, come è normale che sia, sono i mesi più caldi dal punto di vista turistico e, a mio avviso, non sono i momenti migliori per vivere al meglio un luogo. L’inverno, da queste parti, è sempre abbastanza rigido e spesso piovoso. Per questo, sia per una questione climatica che di afflusso turistico, l’autunno è la stagione ideale.

IMG_3166

C’è un’altra ragione per cui vi suggerisco di scegliere Bruges come meta del vostro weekend d’autunno: la Triennale. La mostra, gratuita, resterà aperta sino al 18 ottobre prossimo e quasi tutte le istallazioni si possono ammirare outdoor per i vicoli e le piazze del centro storico. Si tratta di un evento imperdibile che colora di nuova luce ed atmosfere da sogno, una città che è già magica di suo.

Bruges è raggiungibile direttamente dall’aeroporto di Charleroi con lo shuttle Flibco  o in un’ora circa di treno dalle principali stazioni di Bruxelles. E’ possibile trovare voli con le maggiori compagnie low cost, tutti i giorni della settimana.

IMG_3204

Da non perdere:

  • Il Beguinage, l’unico complesso dedicato alle beghine perfettamente conservato, che oggi è adibito a convento benedettino. Al suo interno, include una chiesa gotica e un romantico canale con i cigni bianchi.
  • L’imponente palazzo della City Hall in Burgplatz.
  • Il palazzo Neogotico della Provincia in Marketplatz.
  • La Chiesa di Nostra Signora di Bruges, con uno dei campanili più alti del mondo, all’interno della quale è possibile ammirare la meravigliosa Madonna con Bambino di  Michelangelo.
  • il Groeningemuseum, in cui sono esposti capolavori dell’Arte fiamminga, tra cui opere di Memling e van Eyck.
  • De Halve Maan, l’unico birrificio ancora funzionante nel centro di una città, dalla cui torre è possibile godere di una vista privilegiata sull’intera Bruges. Qui potete assaggiare una delle birre più buone che io abbia mai bevuto (e vi assicuro che ne ho provate tante), la Brugse Zot non filtrata e appena fatta.

IMG_3209

Testo e foto di Tania de Cesare

Related posts

9 thoughts on “Scoprire Bruges: 6 attrazioni da non perdere”

  1. […] 6 attrazioni per scoprire Bruges: una delle città più belle del Belgio e d'Europa, capitale delle Fiandre, famosa per il borgo medievale, patrimonio UNESCO.  […]

  2. […] presento… anzi, ci presento: io sono Tania (alla vostra sinistra) e  l’altra è Maria […]

  3. […] Brugs Beertje a Bruges, dove potete trovare oltre cento tipi di […]

Leave a Comment

3 + dieci =

Fai l\'operazione indicata *