Se con l’olio si fa il soffritto, con l’acqua si fa… Il sobbollito?

Se dico “sobbollito”, a voi cosa viene in mente? Fino a qualche tempo fa, io avrei pensato a quelle bollicine di arrossamento che vengono, soprattutto ai bimbi, in estate, come reazione al caldo e alla sudorazione.

Invece da un po’ di tempo a questa parte mi sono inventata un altro tipo di sobbollito. Ve ne voglio parlare perché per me e il consorte è stata una bella scoperta, di quelle che “ad averlo saputo prima”. Chissà. Magari lo fate pure voi ma lo chiamate in un altro modo…

Capita a tutti, nella vita, di sentirsi dire di usare solo olio a crudo. Quando la cosa vi viene detta in tono piuttosto minaccioso, per ragioni di salute, dovete soccombere. E il ragù? Mica potrete dire addio al ragù? Potete rinunciarci un mese; due; tre; magari tutta un’estate, ché si richiedono preparazioni più veloci e leggere, ma quando torna un po’ di freddo, come si fa senza il ragù? Non che io lo faccia tutte le settimane… ma almeno una volta al mese, una bella quantità che sia sufficiente per due o tre pastasciuttate… convenite con me che è una cosa normale, vero?

Ecco, con l’obbligo dell’olio a crudo, ho avuto un attimo di panico. Ho fatto delle prove simil orrende, robe che i figlioli si sono rifiutati di mangiare. Robe brutte anche all’occhio e che, chiamate col nome di ragù nemmeno loro si oltavano a rispondere. Poi ho avuto un’illuminazione e mi sono detta: <<Ma se al posto dell’olio per il soffritto usassi l’acqua -facendo il sobbollito- il gusto degli “odori” ci sarebbe comunque, ma io non avrei usato olio>>. Detto… Fatto: il ragù fatto col sobbollito al posto del soffritto non è affatto male, anzi. Io non ci metto nemmeno l’olio a crudo: meglio senza, la carne, anche se magrissima, ha un minimo di grasso e un minimo di untuosità si avverte.

Certo, la lasagna della suocera a Natale è la la lasagna della suocera a Natale e guai a chi la tocca; quella non ha il sobbollito e nemmeno la besciamella con il latte scremato, ma una volta l’anno si può pure appesantire il fegato… No?

In ogni altro caso, il sobbollito è un salvataggio. Provatelo anche per i risotti, per il sugo al pomodoro, per quello al tonno e olive. Vi si aprirà un mondo… Di leggerezza!

Come perdere 15 chili in 6 mesi (e dalla pancera ritornare al perizoma!)

Related posts

Leave a Comment

quattro × 1 =

Fai l\'operazione indicata *