Siena: il Palio e i suoi fazzoletti…

Il 2 luglio sono sono stata al Palio di Siena. Per me era la prima volta. La mia esperienza è stata un pò diversa da quella dei normali spettatori perchè io ero insieme a dei fotografi, e quindi, avevo un punto di vista diverso. Diverse angolature, diverse situazioni, diverse emozioni. Ho vissuto la tratta e tutti i giorni di prova. Ho visto la vestizione all’interno della contrada, la benedizione del cavallo, la festa del vincitore in chiesa. Sono stata fortunata. Molto fortunata.

A me è stata raccontata la storia del Palio, i trucchi, i meccanismi, le botte… ma la storia del Palio la conoscete, altrimenti potete trovare in giro per il web e su wikipedia. Quello di cui voglio parlare, o meglio, che vi faccio vedere in foto (scarse, mi scuso, ma la fotografa non ero io! 🙂 ) è il meraviglioso balletto dei colori. Dei fazzoletti al vento.

Il fazzoletto: rigoroso, obbligatorio, che distingue la fede per una contrada, che ti schiera da una parte o dell’altra, che dimostra il tuo amore.

Sono rimasta incantata, affascinata e mi sono innamorata di quei fazzoletti cosi antichi e cosi fondamentali! Insomma, al Palio, dove vai se il fazzoletto non ce l’hai??

20130707-131405.jpg

20130707-131427.jpg

20130707-131417.jpg

20130707-131503.jpg

20130707-131526.jpg

20130707-131547.jpg

20130707-131630.jpg

20130707-131614.jpg

20130707-131644.jpg

20130707-131708.jpg

20130707-131734.jpg

20130707-131750.jpg

20130707-131812.jpg

20130707-131834.jpg

20130707-131900.jpg

20130707-131921.jpg

20130707-131939.jpg

20130707-132001.jpg

20130707-132025.jpg

20130707-132043.jpg

20130707-132059.jpg

20130707-132116.jpg

20130707-132139.jpg

20130707-132156.jpg

20130707-132242.jpg

20130707-132308.jpg

20130707-132349.jpg

20130707-132331.jpg

20130707-132414.jpg

20130707-132430.jpg

20130707-132447.jpg

20130707-132509.jpg

20130707-132526.jpg

20130707-132547.jpg

Related posts

17 thoughts on “Siena: il Palio e i suoi fazzoletti…”

  1. Daniela

    Io il mio bel fazzoletto della Torre ce l’ho ancora…:)

  2. Le tue foto sono molto belle! Peccato non averlo saputo in tempo che eri qui a Siena; vorrà dire che ci conosceremo a Istanbul 😉

  3. Ernesto

    Adri…
    Bello il taglio del fazzoletto…
    Non l’avevo mai visto sotto questo punto di vista, il palio.
    Pardon, IL PALIO.
    Pace e bene…

  4. Simone

    Ciao, sono contento ti sia piaciuta Siena e soprattutto il Palio ma, a chi non piace? Forse a quelli che non capiscono che il Palio non è cosa per turisti ma è dei Senesi, oppure non lo vogliono capire. Queste foto che hanno fatto, perché un eri te la fotografa, mi so’ garbate m’è piaciuto come hai descritto il fazzoletto e mi permetto di aggiungere, cit.”Il fazzoletto: rigoroso, obbligatorio, che distingue la fede per una contrada”, le sofferenze, le gioie, la vita provata dal momento che te lo hanno messo a proteggerti ed abbracciarti, non possono essere dimenticate. Il fazzoletto NON va lavato mai e soprattutto si tiene così com’è, e come diventa…. il mio è bruciacchiato, sudicio di vino delle cene e delle vittorie, ma ha anche asciugato lacrime di gioia e non…

    Ti saluto
    Ciao! bello comunque l’angolo del Palio preso da fazzoletti!

  5. Vorrei sapere cosa c’entrano le immagini dei banchetti con le bandiere fasulle (non sono eguali a quelle vere) e le foto di parecchi turisti sempre col fazzoletto fasullo comprato dal Tabacchino.
    Vedo POCHI fazzoletti veri ….

Leave a Comment

quattro × due =

Fai l\'operazione indicata *