Sposare, mangiare e dormire in Garfagnana

Per noi toscani la Garfagnana è notoriamente sinonimo di funghi, castagne e ristoranti a buon prezzo. L’autunno è senza dubbio la stagione in cui dà il massimo, offrendo i frutti profumati che tanto amiamo. Tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno, quest’anno ci sono stata due volte. Per due matrimoni. Ho avuto l’opportunità, quindi, di vederla da un’angolatura diversa. Quella di chi la conosce così bene da scegliere location particolari e suggestive. Innanzitutto, il minuscolo paese di Sambuca (tra Castelnuovo e San Romano), con una piccola pieve che si raggiunge solo a piedi e che ha fatto da sfondo al matrimonio italo-russo di Leo e Lucy.

Davvero un luogo emozionante. Di quelli che parlano al cuore.

Bellissima anche la cittadina di Barga. L’avamposto scozzese in Italia.

Ha un duomo molto imponente ed un centro storico sfizioso. Ric e Bea si sono sposati nella Chiesa di San Francesco, nella parte bassa del paese. Non la conoscevo prima. Mi ha colpito. Ci sono delle terrecotte dei Della Robbia incantevoli ed un chiostro grazioso, oltre che comodo in caso di pioggia.

Le loaction dei ricevimenti, poi, incantevoli.

L’Agriturismo I Cedri, a Castelvecchio Pascoli, è un luogo da sogno con vista su Barga stile cartolina. Ha anche una chiesetta. Strepitoso. Ottimo il cibo e bella l’apparecchiatura. Wow!

Il Ciocco, invece, è ben famoso in zona. E’ una tenuta privata. Vi si accede da un ingresso poco lontano da I Cedri. La strada sale per un paio di chilometri e si arriva ad un villaggio lussuosissimo. Una location che parla da sola. To die for!

Se non andate in zona per un matrimonio o per sposarvi, ma volete fermarvi a mangiare, a Barga vi consiglio di cuore il Ristorante da Riccardo. La terrazza con la vista sulla vallata è un rilassante naturale.

E poi, tutti i giorni si può mangiare ottimamente un pasto completo con dieci euro. Davvero un posto low cost validissmo.

Per dormire  a Barga, l’Hotel Villa Moorings è una villa liberty con arredi d’epoca.

Per i più comodoni, segnalo che non c’è l’ascensore, ma è dotata di ogni altro comfort. E poi, dormire in un luogo magico non ha prezzo!

Che ne dite, vi ho convinti?

Le foto sono della paparazza ufficiale del gruppo, Francesca Tonelli. Questa che segue è dedicata ad Aury. Perchè, ebbenesì: al matrimonio bargeo non poteva non mancare la cornamusa!

Related posts

3 thoughts on “Sposare, mangiare e dormire in Garfagnana”

  1. Ciao Silvia, mi hai aperto le porte di una zona della tocana che conosco poco (ci sono stata solo una volta e di fretta). Bisogna che recupero il gap! Chissà se di inverno sarà troppo freddo????

    1. ma non che non è troppo freddo in inverno, Claudia…ed è bellissimo…un pò di neve non guasta…e poi poi sempre pensarla come gita di un giorno dormendo a lucca o dalle mie parti…dai, devi recueprare!

  2. […] dei paesi in cui la festa della Befana è da sempre sentita è Barga (LU), che erroneamente indichiamo in Garfagnana e che invece si trova nella Mediavalle del […]

Leave a Comment

quattro + 10 =

Fai l\'operazione indicata *