Waiting for… il Carnevale di Ivrea e la battaglia delle arance: dentro la storia

Devo dire che sono abbastanza emozionata per il mio primo blog tour e quindi, prima di raccontarvi un po’ di quello che andrò a visitare, devo ringraziare sentitamente la Signora Trippando per questa possibilità, anche se devo ancora ben capire per quale motivo ha voluto che fossi proprio io a prendere le arance in testa. Eh già, perché gli avvertimenti dell’ufficio turistico di Torino (dove tutti sono stati molto gentili ed efficienti… qualità più unica che rara di questi tempi, nel nostro paese, ma non solo) sono stati chiari: portatevi dietro il giacchetto e le scarpe più brutte che avete nonché  un k-way perché durante la Battaglia delle Arance… voleranno le arance!!! Per il resto, come ho avuto modo di scrivere alcuni giorni fa nel mio ABC del Carnevale, mi incuriosisce molto l’idea di vederne di diversi da quello di Viareggio… altre culture, altri background…

Ivrea 2

Innanzitutto, il Carnevale di Ivrea è il più antico del mondo… e io proprio questa cosa la ignoravo totalmente. E poi quello che mi affascina è che i suoi protagonisti non sono maschere, ma personaggi storici tra cui la bella Mugnaia, il Generale con il suo Stato Maggiore, il corteo con le bandiere dei rioni rappresentati dagli Abbà, i Pifferi e i Tamburi. Il significato storico che sta dietro questa manifestazione è ciò che per ora mi colpisce di più. La Battaglia delle Arance nient’altro è che la rappresentazione di una rivolta popolare medioevale, un “grande gioco” in cui il popolo è rappresentato dagli aranceri a piedi, mentre le guardie del tiranno da coloro che stanno sui carri.

Ivrea 1

Quali vicende medioevali giustificano tale evento?  Si narra che dal momento in cui Federico Barbarossa fece insediare come signore della città il tiranno Raineri di Biandrate, il popolo subì esasperanti ingiustizie che lo portarono alla rivolta fino alla distruzione del castello. La tradizione popolare ha teso poi a unire la figura di tale despota con il successivo, Guglielmo di Monferrato, indicandolo come colui che pretendeva di passare con le spose la prima notte di nozze. Finché Violetta (la Bella Mugnaia, appunto, l’eroina per eccellenza) non riuscì a sottrarsi, a decapitarlo con un pugnale e a mostrare la sua testa al popolo.

Nel nostro programma – molto intenso a dir la verità – ci sarà per il primo giorno un tour del centro storico di Ivrea e dei luoghi del Carnevale; la visita al “dietro le quinte” del Carnevale presso una cascina per l’allestimento dei carri; la presentazione della Vezzosa Mugnaia dalla loggia esterna del Palazzo Municipale per ricevere l’abbraccio della Città; la marcia del Corteo Storico tra le squadre degli aranceri schierate in Lungo Dora in onore della Vezzosa Mugnaia. E per finire uno spettacolo pirotecnico sul Lungo Dora in onore della Vezzosa Mugnaia. Pranzo e cena saranno offerti in ristoranti tipici (rispettivamente la Trattoria Moderna e la Vinosteria Solativo). Il secondo giorno assisteremo al giuramento di Fedeltà del Magnifico Podestà in Piazza Castello; alla Cerimonia della preda in Dora sul Ponte Vecchio. Alloggeremo presso l’Hotel Crystal Palace. E poi visiteremo le sedi degli aranceri e infine… cercheremo di schivare le arance!

E poi sarò ben felice di incontrare per la prima volta altri blogger (sicuramente tutti molto più seri e professionali di me) e condividere con loro questa esperienza. E quindi ben lieta di incontrarvi Barbara Oggero di reporterpercaso.com; ilgattoghiotto; verde cardamomo; cucinanonnapapera; Alessandro Dattilo; Silvia Romio; Gian Luca Sgaggero di Sphimm’s Trip e insolitameta.

Insomma, le premesse sono molto buone. Armiamoci e partiamo! Al mio ritorno il resoconto (arance incluse). Nel frattempo potrete seguirci su Twitter, se vorrete: #CarnevaleIvrea vi aspetta!

Fotografie gentilmente concesse dall’Ufficio Turismo Torino e Provincia

Related posts

8 thoughts on “Waiting for… il Carnevale di Ivrea e la battaglia delle arance: dentro la storia”

  1. natascia baron

    in bocca al lupo per il tuo primo blog tour! divertiti! io sono in waiting for carnevale di Venezia, ci vado domani! 😉

    1. …e noi waiting for i vostri racconti! brave bimbe!!

  2. Ciao Sara.
    Io ho partecipato tanti anni fa come fotografo in piazza della Torre a questo Carnevale.
    Protetto da una rete, ad ogni lancio il mio cuore sanguinava: quanto spreco!!!
    Le arance, rigorosamente provenienti dalla Sicilia, erano buonissime, visto che le avevo testate grazie a degli amici aranceri.
    A distanza di tanti anni, non capisco come mai ambientalisti, difensori dei consumatori o semplici esseri umani con un po’ di senno non si siano ancora scagliati contro questa manifestazione della mancanza di Rispetto.
    Si, mancanza di Rispetto.
    E non dite che altrimenti sarebbero mandate al macero, che non è così.
    E neanche che gli aranceri si autotassano e quindi “che i soldi sono miei e ci faccio quello che voglio”.
    So di essere in controtendenza, ma il nostro mondo sta diventando sempre più ipocrita.
    Far finta di aver compassione per chi non ha di che sfamarsi e piangere di essere in crisi non ricordandosi di essere l’ottavo paese più ricco del mondo.
    E che quindi ce ne sono altri 197 più poveri di noi…
    E continuare a piangere la crisi…
    Tornerò ad Ivrea volentieri quando le arance saranno sostituite con della carta o altro che potrà essere riciclato.
    Sempre per Rispetto.
    Nei confronti di chi non ha neanche un’arancia da mangiare.
    Pace e bene…

    1. saramiss83

      Ciao carissimo, porro` tutti questi interrogativi alla guida che ci accompagnerà per i due giorni. E vedremo! Un abbraccio
      Le mail ti raggiungono ovunque con BlackBerry® from Vodafone!

      1. Grazie.
        Aspetto i tuoi resoconti.
        A me Ivrea piace moltissimo.
        Ed il giovedì grasso è uno dei più divertenti del Piemonte.
        Ma le arance proprio no…

  3. Per evitare le arance in testa basta indossare il tradizionale frigio, un particolare cappello rosso che vendono nelle tante bancarelle che si trovano lunghe le strade 😉 il carnevale di Ivrea è molto bello e particolare vedrai ti piacerà ^_^

  4. […] blog tour fatto a Ivrea in occasione del suo storico Carnevale (9 e 10 febbraio scorsi) è stato un ottimo motivo per […]

  5. […] partita per lo Storico Carnevale di Ivrea con l’animo a metà tra l’incuriosito e l’intimorito per ciò che poteva accadere (non solo […]

Leave a Comment

14 + 1 =

Fai l\'operazione indicata *