Sul dormire bene dopo aver fatto l’amore. Ho le prove…

Premessa sul fare l’amore: sono sempre stata dell’avviso che chi ne parla non lo fa. Continuo ad essere perfettamente d’accordo: stanca dai figli e reduce da un ciclo e preciclo da urlo, oggi ne posso parlare. E il consorte può confermare, por’a lui!

… Ma come si dorme bene dopo aver fatto l’amore? L’ho sempre pensato e adesso ne ho le prove. Adesso… da un paio di mesi; da quando ho messo su il fitbit (io ho questo modello), una sorta di contapassi (mi serve per muovere le chiappe ed è un grande aiuto per una come me che tende a passare ore alla scrivania a scrivere; ne avevo già scritto qui!) che misura anche il livello di sonno.

Come perdere 15 chili in 6 mesi (e dalla pancera ritornare al perizoma!)

Sembra impossibile che un sensorino così piccolo, appoggiato al polso e tenuto da un braccialetto, possa leggere molto della nostra vita e delle nostre cose. Non tutte, eh! Solo ciò che avviene a sinistra: per esempio, provate a pulire i vetri. Se fate come me, che con la mano sinistra reggo l’anta e con la destra tengo lo straccio e pulisco il vetro: avanti, indietro, su e giù, per il fitbit sono immobile. Nessun passo registrato. E pure, mi sembra di durare un mucchio di fatica!

Invece sul sonno, almeno con me, è perfetto: registra i momenti di sonno regolare, quelli di agitazione e pure i momenti di veglia, che, coi figlioli e nel periodo dei malanni di stagione, capitano più di frequente di quanto uno non s’immagini.

Tempo fa, prima del ciclo e del preciclo di cui sopra che mi hanno messo ko, mi è capitato di fare marcia indietro (dalla app dedicata si può vedere tutto lo storico) e andare a vedere come avevo dormito le sere precedenti. C’erano notti con risvegli frequenti e altre in cui i momenti di agitazione avvenivano quasi a mattina. Prima, nulla. Sonno profondo. Letargia. Com’è mio solito, interrogo il consorte: <<O Enrico, ma è possibile che ci sono notti in cui dormo cinque o sei ore a diritto, senza avere traccia di risveglio e altre in cui ho risvegli e momenti di agitazione frequenti?>>. Fare una domanda del genere al mi’ marito è come parlare di corda in casa dell’impiccato, dato che lui si lamenta sempre di avere il sonno leggero. Quasi gli rode che io abbia nottate di sonno profondo. Fino a che, pensa che ti ripenso: <<Enrico, secondo me le dormite come un ghiro me le faccio dopo aver fatto l’amore>>.

Dal perizoma alla pancera: come cambia la lingerie in 10 anni e 2 figli

Per la cronaca: sì, io e fitbit siamo ormai inseparabili da diversi mesi. Lo tengo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, a parte le due ore di carica ogni 5 giorni. Lo tengo anche faccio l’amore, ma, sono sincera: non m’è mai passato per la mente andare a vedere a quanti passi corrispondono certe cose. Certe cose… Quali cose?

 

 

Related posts

Leave a Comment

3 − due =

Fai l\'operazione indicata *