Torneremo a viaggiare (e io già sogno gli USA)

Dopo oltre due mesi di lockdown, che a me sembrano molti di più (anche a voi?), la mia mente ha bisogno di tornare a viaggiare. Almeno la mente. Per ora. Se seguite questo blog, saprete che è già da un po' che io sogno gli USA. E sto già iniziando a fare un po' di pianificazioni, tipo munirmi di passaporto e fare l'ESTA.

dav

È un sentimento buffo, che mi è apparso da qualche anno a questa parte: prima non ho mai avuto questa attrazione. Mentre gli amici organizzavano i loro viaggi di nozze negli Stati Uniti o in Australia, Enrico ed io ci siamo fatti la nostra luna di miele a Parigi, pensando che avremo avuto tempo per mete più lontane.

Invece sono arrivate le creature, una dietro l'altra. Cioè, a quattro anni di distanza, giusto il tempo di lasciare un passeggino e riprendere una carrozzina.

Adesso però i passeggini sono fuori da questa casa e io ricomincio col mio sogno americano, sperando che possa presto diventare realtà.

Ho bisogno di sogni, perché la triste vita del lockdown deve restare solo una parentesi in cui abbiamo approfittato per stare di più in famiglia. I sogni, però, devono essere affiancati alla realtà e allora bisogna che inizi a guardarmi intorno.

Per iniziare a organizzare e pianificare un viaggio negli USA, occorre tener presente le due cose occorrenti principali: passaporto e ESTA.

Il passaporto per gli USA

Per noi che siamo abituati a viaggiare parecchio ma solo in Europa, il passaporto è uno oggetto non pervenuto. Sia io che mio marito abbiamo avuto il passaporto, vite fa, ma non ne abbiamo al momento. Dunque come prima cosa per realizzare il (mio) sogno americano, occorre fare il passaporto.

Per richiedere il passaporto, occorre prendere appuntamento in questura e presentarsi muniti di:

  • Carta di identità + fotocopia
  • 2 foto formato tessera
  • La ricevuta di pagamento di 42,50 euro tramite conto corrente postale
  • Una marca da bollo da 73,50 euro.

Il passaporto dovrebbe essere rilasciato nel giro di una settimana, ma è sempre meglio giocare d'anticipo per non doversi trovare a fare tutto in velocità.

L'ESTA per gli USA

Fatto il passaporto, gli USA sono più vicini. Manca solo un altro passo per potersi avvicinare a New York o ai grandi parchi americani: l'ESTA.

Che cos’è l’ESTA

Un ESTA è un'autorizzazione di viaggio digitale per andare negli USA. È necessaria per recarsi negli Stati Uniti per viaggi di piacere o di lavoro se la permanenza è inferiore ai 90 giorni.

L’ESTA ha una validità di 2 anni, per cui può essere tranquillamente richiesta in anticipo, passaporto alla mano, e acquistate il volo solo dopo averla ottenuta.

Requisiti necessari per il rilascio dell’ESTA

Affinché venga rilasciata l’autorizzazione al viaggio bisogna rispettare le ‘regole ESTA’ ossia essere in possesso di:

  • passaporto in corso di validità, che che non abbia timbri di paesi non aderenti al Visa Waiver Program e che rientri in una delle tipologie seguenti:
    • il passaporto elettronico (lo sono tutti quelli rilasciati dal 2006 in poi),
    • il passaporto con foto digitale se emesso prima del 26 ottobre 2005,
    • il passaporto a lettura ottica se ve lo hanno rilasciato o lo avete rinnovato prima del 26 ottobre 2005;
  • biglietto di andata e ritorno di una durata massima di 90 giorni.

Non verrà rilasciato l’ESTA senza la prenotazione del volo di ritorno. Ma noi mica vogliamo restare negli USA a tempo indeterminato, no?

Il bello di chi ama viaggiare è il viaggio, è la sua preparazione, è il ritorno a casa, per poi ricominciare a pensare a un altro viaggi e a tutta la bellezza che gli gira intorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *