#TrippandoaPisa: dal virtuale al reale. Le voci dei Trippando’s

Basta poco per passare dal virtuale al reale. Io sono strana: per me se c’è empatia non ho problemi a considerare amici anche nella vita persone che conosco solo in rete. e per fortuna lo è anche per molte persone che bazzico. Ve lo ricordate, vero, che il mio braccio destro Ernesto l’ho conosciuto durante una vacanza/blogtour all’Elba e che quello era il suo viaggio di nozze?

1377269_10200743146762817_561793700_n

Ecco, noi di Trippando siamo così. No, non tutti. Qualcuno è così, qualcun altro no. Il #trippandoapisa, il nostro incontro del 29 settembre scorso, l’ho messo su perchè c’era chi reclamava un incontro (la Laura, giusto per far nomi). La scusa (sua) era di voler conoscere tutti. La realtà dei fatti è che voleva far bisboccia. E come fare a non darle ragione? A #trippandoapisa ci siamo divertiti da matti. Sì, solo dei matti scatenati potevano resistere sotto la pioggia battente come abbiamo fatto noi.

1383774_10201625447230627_1240679292_n

Come ha scritto qualcuno, non ricordo chi, è stata come una rimpatriata tra amici di scuola. I volti delle fotografie sono diventati in 3d, ma la cosa più bella, secondo me, sono state le voci.

Perchè tutti scriviamo e tutti ci leggiamo. Ciascuno ha il suo stile. Ma io, ovviamente, leggo tutto con la mia cadenza, con la mia voce e il mio accento spiccatamente vecchianese (più pisano che lucchese ma assai ibrido).

E’ stato bellissimo, per me, invece, ascoltare le voci degli altri. Adesso non posso più leggere i post altrui allo stesso modo. Li leggo con la loro voce, col loro accento.

E’ una figata, posso dirlo? E se volete un motivo per ripetere il format #trippandoa… (si ripeterà, si ripeterà, non temete!) e per “convincere” i lettori a partecipare, ecco, quelle sono le nostre voci, le nostre movenze. I nostri articoli non sembreranno più gli stessi letti con la nostra voce!

Che ne dite, ri-trippiamo insieme?

Related posts

13 thoughts on “#TrippandoaPisa: dal virtuale al reale. Le voci dei Trippando’s”

  1. tel dic’io che s’arfa…el senti l’accento??????vai trippando…….la nostra vita la trippiamo di colori e voci…

  2. Miii, che ridere.
    Lo dico io che ho l’accento da sempre di dove mi trovo…
    Sapete, quando nasci in Puglia sponda adriatica e ti sposti a 7 anni sulla sponda ionica, poi a 19 vai a Torino ed a 40 a Giano dell’Umbria…
    Farò di tutto per cercare di portarvi a Giano.
    Siamo in 2, quindi potremmo avere peso nelle decisioni…
    …e poi lu centru de lu munnu è qui in Umbria, no?
    Pax et bonum

    1. trippando

      lo so che Laura e Ernesto sono un bel pezzo di trippando… verremo anche in Umbria, non ci sono dubbi!!

  3. Subito! Prenoto il treno, il pullmann, la bicicletta se serve e parto! Mi son divertita da matti e voglio ritrippare!

  4. […] le uniche cose che mi sono mancate sono state, come dice la sig.ra Trippando nel suo contributo “dal virtuale al reale in un giorno”, le voci. Quelle proprio non le ho potute sentire, ma il mio virtuale anche se non è diventato […]

Leave a Comment

2 × 5 =

Fai l\'operazione indicata *