Un’idea per settembre: Sorrento e la costiera

I poveri precari, come io e la mia dolce metà siamo stati per anni, si ritrovano spesso, per necessità proprie (soldi) e altrui (prendiamo gli scarti) ad avere le ferie in settembre. Premesso che dopo averle provate, le ferie in settembre non si lasciano più (a parte quest’anno che aspettiamo la creaturina), uno dei luoghi dove si possono maggiormente valorizzare è la Costiera Sorrentina. A settembre fà ancora caldo, ma non troppo. Si può ancora fare qualche bagno e prendere un pò di sole.

Nel 2006 Enrico ed io abbiamo trascorso una settimana in giro per la Campania, servendoci di Sorrento come punto di appoggio e muovendoci prevalentemente con il Metrò del Mare, un sistema di traghetti estremamente efficiente e molto più economico rispetto alle compagnie di navigazione standard.

Da Sorrento, con il Metrò del Mare abbiamo raggiunto con pochi soldi ed in poco tempo Napoli, Positano e Capri, ciascuna delle quali merita un post a parte. Inoltre, spostandoci con la circumvesuviana, siamo stati anche un giorno a Pompei a visitare i magnifici scavi.

A Sorrento, pernottavamo all’Hotel Il Faro. Il rapporto qualità/prezzo è decisamente elevato, ma la posizione è fantastica: è l’unico albergo di Sorrento che si trova davanti al porto. Per noi che eravamo arrivati a Sorrento con treno Pisa-Napoli e circumvesuviana Napoli-Sorrento e quindi non avevamo auto al seguito, non ci sarebbe potuto essere niente di meglio: la mattina appena svegli scrutavamo il mare dalla finestrella-abbaino della nostra cameretta (non consigliata ai claustrofobici) e se era ok, prima di far colazione andavamo a comprare i biglietti del Metrò del Mare per la meta che avevamo stabilito la sera precedente.

Discorsi a parte, veniamo alla nostra gita, che consiglio di “copiare” a chiunque abbia necessità o voglia di staccare la spina.

Sorrento in breve:

Periodo: seconda settimana di settembre 2006, 8 giorni.

Tipo di viaggio: all’insegna del relax più assoluto, in coppia, in treno da Pisa a Napoli, con la circumvesuviana da Napoli a Sorrento.

Da non perdere: potete perdere tutto o non perdervi nulla…l’essenziale è il relax. Quando si sceglie una vacanza come questa, lo scopo primario è quello di ricaricare le pile. Un’escursione in più o in meno è relativa. Se riuscirete a distaccarvi dal mondo e dal tran tran (secondo me lo farete e ci metterete pure poco, n.d.r) acquisterete un’energia nuova che vi porterà su e giù tra il centro di Sorrento e la zona del Porto, e poi in giro per la costiera, a Napoli, a Pompei. E chi più ne ha, più ne metta…

Dove pernottare: se siete alla ricerca di un pò di comodità, all’Hotel il Faro. Per maggiori dettagli, potete leggere la mia recensione su Tripadvisor.

Dove mangiare: al Faro si mangia davvero bene: noi avevamo la mezza pensione e non posso non consigliarla a tutti… A Sorrento (in centro) abbiamo mangiato solo una volta: Pizzeria da Gigino…MITICA

Related posts

1 thought on “Un’idea per settembre: Sorrento e la costiera”

  1. […] io ed Enrico siamo stati in vacanza cultural-rilassante a Sorrento, abbiamo dedicato una giornata alla Napoli della funiculì. Quando gli ho proposto il percorso che […]

Leave a Comment

20 − nove =

Fai l\'operazione indicata *