In vacanza studio con EF

Come ormai già sapete, ho un debole per le vacanze studio. Mi ci sono divertita troppo in gioventù e non posso non consigliarle anche agli altri. Oggi vi parlo di EF, un tour operator leader mondiale nei viaggi e nelle vacanze studio.

Saturday_Malta

Io sono una turista fai-da-te, si sa, ma il settore della vacanza studio è differente dagli altri, soprattutto se a partire sono i nostri figli adolescenti.

Per loro un viaggio studio in Inghilterra è un’ottima opportunità di imparare l’inglese, conoscere usanze diverse dalle proprie ed iniziare ad essere autonomi e adulti.

Per me le vacanze studio sono state il primo momento in cui ho iniziato a “giocare a fare la grande”: un piccolo budget da gestire in autonomia e, soprattutto, dover prendere decisioni da sola.

Ma i genitori sono tutti uguali (me ne accorgo che anch’io sto diventando così, ahimè!) e vogliono la sicurezza, vogliono qualcuno che “sorvegli” il proprio ragazzo. Perchè i genitori affrontano un impegno economico per il bene del figlio (impara l’inglese, socializza, si rende autonomo), ma il figlio spesso pensa alla grande città da vivere e questo può generare delle paure nei babbi e le mamme che rimangono a casa.

EF offre loro una garanzia di sicurezza: college e famiglie selezionate, group leader sempre attenti, centri sportivi di prim’ordine per affiancare il divertimento allo studio. Tutto ciò, oltre a docenti qualificati, gruppi di pochi allievi e la massima serietà.

E per i più grandi? Per gli adulti, studenti o lavoratori, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Il catalogo è ampio. Per risparmiare sul viaggio, perchè non optare per Malta?

E’ un’ottima meta per abbinare la vacanza di mare al viaggio studio. Che ne dite, ci mettiamo a cercare un pò di corsi di inglese a Malta?

Related posts

6 thoughts on “In vacanza studio con EF”

  1. Anch’io consiglio EF come tour operator per le vacanze studio… ma non solo se avete figli da mandare, anche se siete maggiorenni e volete partire avendo delle garanzie di affidabilità…

  2. Mamma mia che mi hai fatto ripensare! Giugno 1986, una vacanza studio indimentivabile! Non con EF ma con la concorrenza dell’epoca (non so se esiste ancora). L’amore per l’Inghilterra ce l’ho nel DNA, ma quella vacanza in terra d’Albione la cementò e continua ancora oggi.
    Ricordo non aver mangiato per 15 giorni, il bagno nelle gelide acque della Manica, i due week end a Londra, l’esserci perse e io che ritrovai la strada senza mappa e sapevo benissimo dove eravamo dirette, i quindici anni persi di vita della nostra povera prof che si vedeva già a Scotland Yard a denunciare la nostra scomparsa…bei momenti.

    1. Simo, la strada ritrovata era un segno del tuo divenire una travel blogger, eh!! comunque bei ricordi… anch’io, se ci penso… bisognerebbe rifarle… scommetto che ritorneremo ragazzine!!

  3. Anche io vacanze studio EF! Ero neouniversitaria, e furono delle fantastiche esperienze!!

    1. eh… le vacanze studio… a ripensarci sarebbe da riavvolgere il nastro e tornare indietro di un pò d’anni…

  4. Io invece sono molto scettica. Ci sono andata da con un’altra organizzazione e con una borsa di studio, altrimenti i miei non sarebbero mai riusciti a permettersi una cosa del genere. Mi sono divertita molto, certo, facendomi un sacco di amici – che amicizie estemporanee, però… – e parlando molto… in Italiano. Perché queste vacanze studio erano e forse ancora sono un fenomeno molto italiano (ed un po’ spagnolo) e quindi mi vien da dubitare molto della loro efficacia. Cosa faranno invece gli adolescenti dei Paesi dove si parlano tanto e bene altre lingue?

Leave a Comment

quattro × cinque =

Fai l\'operazione indicata *