Visitare l’Isola dei Cervi a Mauritius

Quella all’Isola dei Cervi  è la più classica delle escursioni a Mauritius ma allo stesso tempo è una delle più belle. Per questa escursione di mare ci siamo affidati al tour operator italiano Blue Coral Tour. Si può partire con loro il martedì o il venerdì. L’escursione inizia di buon mattino alle 7 e si protrae per tutta la giornata, all’incirca fino alle 18 o 18.30. Il costo è all’incirca di 120 euro a persona e metà prezzo per i bambini dai 6 ai 12 anni.

Il pulmino passa a prenderci dall’hotel alle 7.05. Siamo in compagnia di altri 3 passeggeri e ci dirigiamo a Blue Bay dove ci imbarchiamo a bordo di un motoscafo veloce che ci porterà alla magnifica Isola dei Cervi percorrendo 30 km all’interno della laguna mauriziana scoprendone bellezza, storia, cultura della natura incontaminata.

Per prima cosa vediamo l’isola dei due cocchi, poi il relitto, dove ci fermiamo un minuto per ascoltare la storia, poi passiamo a visitare l’Ile aux Aigrettes, parco naturale protetto dal governo mauriziano. Qui facciamo una sosta di 30 minuti e facciamo il bagno in una delle più piccole e belle baie di Mauritius. Presso l’Ile aux Aigrettes abbiamo visto le più belle stelle marine. Rinfrescati dal bagno risaliamo sul motoscafo e passiamo davanti a Vieux Grand Port, il primo porto di Mauritius e ci fermiamo per altri 30 minuti all’isola del faro, dove rimaniamo incantati di fronte alla forza dell’oceano che rifrange le sue onde sulla Barriera Corallina che divide in maniera naturale l’oceano dalla barriera corallina.

La guida ci spiega che dentro alla barriera l’acqua è di 1 o 2 metri, fuori dalla barriera è di 50 metri ed è la zona dove si unisce l’oceano con la barriera. Scattate le ultime foto ci reimbarchiamo alla volta della cascata della Grande Riviere Sud Est, raggiungibile unicamente via mare dove osserviamo la natura selvaggia e rigogliosa. Ai lati incontriamo numerose scimmie aggrappate alle mangrovie, ci avviciniamo e proviamo a dar loro da mangiare. Ci mettiamo un po’ all’ombra per un aperitivo alcolico o analcolico.

Ripartiamo alla volta dell’Isola dei Cervi, arriviamo intorno alle 12 dove ci aspetta un cocktail di benvenuto e un pranzo presso Paul e Virginie, uno dei più bei ristoranti sulla spiaggia. Ci accomodiamo ai tavoli sulla spiaggia, il menu prevede diverse portate. Cominciamo con il cuore di palma come antipasto, un piatto ricercato e costoso, proseguiamo con bruschette con melanzane e pomodori, purè di patate con tonno grigliato, riso e verdure, pesce locale, orata rossa e per dessert  terminiamo con gelato e mousse al cocco.

Rifocillatici con il lauto pranzo ci riposiamo sui lettini in spiaggia. La sosta prevista è di circa due ore. Facciamo poi un piccolo giro d’avanscoperta dell’isola. Le acque sono limpide e trasparenti e invitano al bagno, peccato solo aver fatto un pranzo luculliano! L’Isola dei Cervi non è deserta, è piena di turisti e frontalieri in giornata come noi ma l’isola è talmente bella che non ci infastidisce più di tanto.

Alle tre del pomeriggio ci facciamo trovare al punto di raccolta e riprendiamo il motoscafo in direzione Blue Bay. A Blue Bay cambiamo barca e saliamo su un battello con il fondo di vetro. Abbiamo la possibilità di fare snorkeling utilizzando l’attrezzatura in dotazione del battello. Sul battello ci sono maschere e tubi. Ammiriamo i coralli, ci sono ben 28 specie di coralli e nuotiamo nel parco marino. Alle 17 si riparte per tornare indietro, arriviamo intorno alle 18. Torniamo in hotel serbando un ricordo meraviglioso dell’escursione marina e dell’isola dei cervi.

 Potrebbero interessarvi anche…

Guida di Mauritius: cosa visitare assolutamente sull’isola da sogno

Visitare Mauritius: il tour del lato sud-occidentale

Escursioni da fare a Mauritius: visitare il nord dell’isola

Related posts

Leave a Comment

quattro + 14 =

Fai l\'operazione indicata *