Un weekend d’autunno nelle Langhe

Qualche giorno fa un’amica mi ha chiesto un suggerimento per una gita durante queste giornate autunnali.
“Tu che sei sempre in giro” mi ha detto “perchè non mi dai un consiglio su cosa fare il prossimo week end?”

E io sono caduta dalle nuvole.
Insomma… talvolta mi capita di dare consigli su dove andare e cosa visitare, ma sempre lontano da casa. Chissà poi perchè…

Questa amica invece voleva visitare qualcosa di non troppo lontano da casa in modo da non fare levatacce, non troppo impegnativo e che potesse essere abbinato a qualche esperienza eno-gastronomica.

Dopo aver riflettuto quei 5 secondi netti, mi è balenata in testa una sola parola: Langhe!
Cosa c’è di meglio in questo periodo dell’anno? Il colore degli alberi e delle viti in autunno, la vendemmia tardiva su alcune colline, il tartufo nel piatto e la fiera ad Alba.

Ecco allora che le ho suggerito un itinerario semplice, prendendo spunto da quelli che facevamo regolarmente con i miei genitori quando ero bambina.

La prima tappa prevede una parte più mondana: Alba.
Alba è una bella cittadina che nel periodo autunnale si anima per la famosissima fiera del tartufo. Il tartufo qui regna sovrano, a tal punto che anche le vetrine dei negozi si ornano a tema.
Quest’anno la fiera è iniziata il 12 ottobre e si protrae fino al 17 novembre: il tempo per trovare un week end da trascorrere ad Alba c’è di sicuro!

Il programma della fiera è piuttosto intenso e ogni giorno c’è qualche evento particolare.
La cosa che a me piace di più, vuoi per il profumo e vuoi per l’atmosfera che vi si respira, è entrare negli spazi dedicati al mercato del tartufo, osservare i tuberi esposti per la vendita e magari acquistarne uno piccolino che una volta a casa finirà in un vaso per il riso per qualche ora [o qualche giorno] finchè non se ne deciderà l’utilizzo.

Dopo una mattinata trascorsa ad esplorare Alba, le sue vie, i suoi mercati ed i suoi negozi il mio suggerimento per il pranzo è di spostarsi fuori città per godere la vista delle colline e delle vigne che in questo periodo danno il meglio con i colori autunnali.

bDSC_0037

A Benevello, circa 13 km a sud di Alba, c’è un ristorante che è tra i miei preferiti. Ecco perchè lo consiglio sempre con entusiasmo! Si chiama “Trattoria Al Castello” ed è un locale a gestione familiare, come spesso se ne trovano da queste parti.

Il proprietario e sommelier Claudio è una persona squisita che ama dare consigli sul vino e sul cibo suggerendo abbinamenti azzeccati.
E dopo aver vagato tra i banchi del tartufo ad Alba, non si può non assaggiare un bel piatto di Tajiarin al Tartufo!

benevello

Il pomeriggio si può trascorrere visitando le cantine della zona. E’ buona abitudine, quando si visitano le Langhe, tornare a casa con un souvenir “vinicolo”.
Nei dintorni ci sono numerosi produttori di vino che sono lieti di aprire le loro cantine ai turisti e spiegare loro quali tipologie di vino producono ed offrire loro degli assaggi.

bDSC_0018

Related posts

13 thoughts on “Un weekend d’autunno nelle Langhe”

  1. […] né la vicinanza a territori Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’UNESCO, come le Langhe, o a terre olimpiche, come le Valli Alpine di Torino 2006. Preferisco andare al dunque e proporvi 5 […]

  2. […] né la vicinanza a territori Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’UNESCO, come le Langhe, o a terre olimpiche, come le Valli Alpine di Torino 2006. Preferisco andare al dunque e proporvi 5 […]

Leave a Comment

venti − 12 =

Fai l\'operazione indicata *