Reader Interactions

Comments

  1. Viaggi Verde Acido says

    io ti consiglio di arrivare a Malmo, da lì raggiungere Copenhagen è davvero un attimo, e anche Malmo è molto interessante, soprattutto per quanto riguarda l’architettura e il rinnovamento urbano.
    Per le bici a Copenhagen, ci sono anche le biciclette pubbliche, si trovano in apposite rastrelliere in giro per la città, si prendono inserendo una moneta (tipo carrello della Coop), si usano e poi si rimettono a posto in una delle rastrelliere. A me l’idea piace tantissimo, peccato che le bici pubbliche siano praticamente introvabili d’estate, nel pieno della stagione turistica, e quelle che si trovano spesso sono danneggiate. Probabilmente vale la pena di noleggiarle.

    Ho dedicato qualche post sul mio blog sia a Malmo che a Copenhagen, dai un’occhiata 😉

  2. silviaceriegi says

    Grazie Claudia!! mi fa piacere sentir dire che Malmo è una città interessante…a me l’idea di passarci un pò di ore piaceva parecchio…e con questa tua conferma, sono contenta!
    riguardo le bici, noi abbiamo il bimbo -che avrà 10 mesi- al seguito…mi sa che le noleggeremo prendendo anche uno di quei carrellini per bambini che tanto van di moda nel nord Europa…
    Aggiungo i link al tuo blog…così io ho tutte le info raccolte e anche “i posteri” potranno trovarsi bene!!
    copenaghen: http://viaggiverdeacido.blogspot.com/search/label/Copenaghen
    malmo: http://viaggiverdeacido.blogspot.com/search/label/Malmo
    ancora grazie!!
    @per chi commenterà: mettete pure i link ai vostri blogs, ben volentieri…
    baci
    silvia

  3. Aurora Domeniconi says

    Buongiorno Sig.ra Trippando!
    Oggi è una bella giornata tosta, per cui mi fa piacere aver trovato questo tuo post su cui posso dire la mia 🙂
    Malmo è una città universitaria, giovane, piena di vita: ci sono andata anni fa a trovare una mia amica che era in Erasmus in Svezia. Avevo l’aereo su Copenaghen e ti confermo che i collegamenti sono ottimi (per tutti gli altri sono la norma, ma per noi italiani rasentano l’inimmaginabile :D). Non che mi ricordi granchè per consigliarti cosa vedere di specifico a Malmo; mi ricordo solo che passammo una giornata in un negozietto di cavolate (tipo tutto 1€), che in un supermercato al reparto macelleria c’era una panchina come quelle del parco (!!!) e che il giorno di mercato la piazza era uno spettacolo…
    Anche su Copenaghen ho poco da dirti: con l’amica di cui sopra siamo andate a trovare un altro collega in Erasmus e a parte la fatica per arrivare a vedere la Sirenetta non ricordo molto altro… (ma erano i tempi dell’università… ho già detto tutto ;DDD).
    A mia discolpa, posso dire che il tutto è avvenuto in pochi giorni…
    Buona giornata!
    Aury

  4. Viaggi e Baci says

    Ciao Silvia,
    noi abbiamo fatto il giro della Danimarca lo scorso anno con un bimbo di 5 anni ed è stata un’esperienza fantastica perchè è un paese veramente a misura di bambino.
    Personalmente ti sconsiglierei Billund perchè è parecchio lontano e un bimbo di 10 mesi non si godrebbe nulla: potresti tenerlo in serbo per quando sarà più grandicello e se lo potrà ricordare. In Danimarca DEVI assoultuamente tornare quando tuo figlio avrà 5-6 anni, perchè è l’età migliore per fargli godere tutto quello che ha da offrire …
    Noi siamo andati a Bruxelles e Amsterdam quando Samir aveva 8 mesi ed è andata benissimo perchè mentre lui si faceva le 2-3 ore di pisolino al pomeriggio noi potevamo goderci tranquillamente i musei …

    Copenaghen si può girare tranquillamente in bici e se le noleggi hanno i cestelli coperti da attaccare dietro e puoi andare dove vuoi, perchè ovunque ci sono piste ciclabili.
    Qui puoi trovare alcuni consigli per Copenaghen e dintorni:
    http://viaggiebaci.blogspot.com/2011/11/danimarca-diario-di-viaggio-3-parte.html#more,
    mentre se vuoi sbirciare altri post sulla Danimarca (tipo Roskilde e Koege, che sono lì vicino), puoi dare un’occhiata a uno dei post che trovi qui:
    http://viaggiebaci.blogspot.com/search/label/Danimarca

    Ora che mi ci fai pensare ho interrotto il diario di viaggio a metà:bisogna assolutamente che lo riprenda anche perchè non ho ancora mai parlato di Legoland!!!

    Buon divertimento
    Monica

    • silviaceriegi says

      grazie Monica…terrò di conto dei tuoi preziosi consigli…e prima di partire mi rileggerò con attenzione il tuo diario di viaggio…che forse avrai completato…
      a presto!!
      silvia

  5. silviaceriegi says

    copio e incollo anche questo commento che mi ha lasciato Tony Mancuso su Facebook…e lo ringrazio…il festival del jazz mi entusiasma!!
    ottima scelta. ci sono stato un paio d’anni fa. dopo aver trovato l’hotel, te lo consiglio abbastanza centrale (io sono stato al Marriott con un last-minute), dall’aeroporto puoi arrivare in centro direttamente con il treno. anche se “troppo” turistico, ti consiglio di fare il giro dei canali su uno delle battelli turistici che partono direttamente da Nyhavn, il canale al centro con gli edifici tipici dipinti con colori pastello. sempre a nyhavn puoi trovare un po di ristoro in uno dei ristorantini, la scelta è ampia e si mangia, nordico, discretamente dappertutto. fatevi delle belle passeggiate nei tanti parchi, belli, curati e tranquilli, con la classica puntata al palazzo reale e cambio della guardia, e se siete fortunati vedere la sirenetta (due anni fa era in cina!). il centro è piccolo, e può essere girato tranquillamente in un paio di giorni. Poi c’è il Tivoli, un parco divertimenti proprio al centro, proprio davanti alla stazione. L’entrata è a pagamento, ma vale la pena, per salire sui giochi, si può fare un abbonamento open per tutto il giorno, oppure un ticket a punti a scalare. Ad inizio luglio dovrebbe esserci il festival del Jazz, molto amato dai danese, con concerti in piazza e nei tanti localini in giro per la città. io ho fatto anche una gita “fuori porta”, che potrei consigliare, ad Helsingor. Un paesino molto carino, con il classico castello da visitare, proprio davanti al mare con una splendida veduta verso la Svezia, veramente vicina. E’ raggiungibile facilmente sempre con il treno. Se hai bisogno di altre notizie, scrivimi pure. Buon viaggio.

  6. Simone Moriconi says

    Ciao Silvia, io a CPH ci ho fatto l’Erasmus nel 2009, quindi posso darti qualche dritta. “Copio” da quelle che avevo passato ad una mia amica, che le ha seguite con grande soddisfazione 🙂

    Cultura & fun:

    – Il Lousiana Museum (devi farti una mezz’oretta di treno ma ne vale la pena. Il treno si prende dalla stazione centrale )

    – Carlsberg Factory (la fabbrica della birra, con bevute omaggio)
    http://www.visitcarlsberg.dk/Pages/front.aspx

    – Chrisitania il quartiere hippy, vale la pena farci un giro all’interno che è davvero

    – E’ carino il Planetarium, almeno così mi hanno detto

    – Merita no un giro a Frederiksberg (il qualrtiere dove abitavo, molto bello ) e un giro a Norrebro (altro quartiere tipico)

    Non scordarti di entrare al parco Tivoli e di visitare il Kastellet

    Night Life:

    Per i Pub ti consiglio il Peder Oxe (http://www.pederoxe.dk/) e il Viking Bar (http://www.thevikinghouse.dk/viking/). Discoteche: Vega (http://vega.dk/) molto glamour e KulorBar http://www.kulorbar.dk/ birra gratis fino alle 2, entri e ti danno il boccale vuoto.

    Spero di esser stato utile…Copenhagen è bellissima, buon divertimento!! 😀

  7. erdematt says

    Ciao Silvia.
    Io posso dirti quello che ho raccomandato e continuo a fare con chi ama le emozioni forti: DEVI scendere a Malmoe così sarai obbligata a fare il mitico ponte Oresund, che è il nome della regione della Svezia dove scarica il collegamento più strafigo che l’uomo abbia potuto concepire.
    16km di follia pura, 13 dalla Svezia che scaricano su di una isola artificiale ed altri 3 prima di scendere in Danimarca, su di un mare che gela 4 mesi l’anno (alla faccia delle ridicole correnti dello stretto di Messina e dei suoi 4 km…).
    Io fossi in voi però l’esperienza di noleggiare un’auto per fare Malmoe-Copenaghen non me la perderei per nulla al mondo.
    E poi bici ed in giro random a bombazza!!!
    I danesi sono cordiali, simpatici e aperti (e farei attenzione al consorte, che le donne sono mozzafiato e semplici, ma anche tu sarai messa alla prova…)
    Per l’arte e tutto il resto, dai un’occhiata al sito VisitDenmark (nel quale forse ci sono ancora delle mie foto…) che è completo e fatto bene, e sopratutto in linea collo spirito semplice dei danesi.
    http://www.visitdenmark.dk/italien/it-it/menu/turist/inspiration/detkulturelledanmark/arteemusei/museidanesi.htm
    Per la birra, sicuramente Carlsberg su Ceres, che se ordini in Denmark quest’ultima capiscono che sei italiano perchè loro non la bevono.
    Se proprio vuoi fare la fine, a 75 km a sud potresti andare a Fakse ad assaggiare in fabbrica la Faxe, che secondo me è mooolto meglio.
    Buon viaggio!!!

  8. silviaceriegi says

    Ecco i consigli che mi hanno dato su FB i ragazzi di Go VisitDenmark:
    Consiglio di volare su Malmö e girarla per una mezza giornata. È carina e molto piccola. Poi salite sul treno e in 35 minuti arrivate a Copenaghen. Concordo sulla scelta di noleggiare una bicicletta e visitare Carlsberg. Bene la gita sui canali, un classico sempre di moda. Per qualche idea in più ti posto un po’ di link: http://www.e-pages.dk/​visitdenmark/572/
    http://​www.visitdenmark.it/​italien/it-it/menu/turist/​inspiration/storbyferie/​vacanzeincittacopenaghen/​copenaghen.htm
    http://​www.visitcopenhagen.com/
    A breve pubblicheremo dei nuovi itinerari anche sulla zona di Copenaghen e selandia, keep an eye on us :0)

  9. erdematt says

    La terra è enorme, ed i posti del cuore me li sono tenuti da parte per… continuare ad immaginarli per quel che la mia mente riesce a riprodurre!!!
    Per il resto, ti ho detto che ho vissuto la prima parte di vita in modo molto Rock’n’Roll, pur senza alcool, droghe od aiutini di sorta…
    Solo tanta sana e irrefrenabile curiosità.
    Ed ancora…

  10. anna says

    Silvia, io non posso aiutarti ma Giulia e i miei si, i miei sono approdati in macchina in Danimarca nel lontano 1983 e già raccontavano aneddoti della fantastica Legoland.
    Cmq in merito a Malmo, una notte di qualche tempo fa, ho visto un interessante documentario pertanto ti consiglierei,se ne hai tempo ed il piccolo Marco non fa i capricci, di fermarti a dargli un occhiata.
    C’è un quartiere all’avanguardia per cio’ che concerne l’architettura urbana moderana all’insegna del risparmio energetico, mi raccomando vai a vederlo é fantastico, inoltre lo puoi girare tutto in bici e ti accorgerai di quanto effettivamente riciclano loro (+ o meno come noi!).
    Stupenda cittadina danese è anche Ahrus, mi sembra si scriva così, da li pensa noi importiamo tutte le piante che troviamo nei nostri supermercati. Conoscevo un sacco di ragazzi di là al tempo che lavoravo in una ditta di importazione e spedizioni fiori. Inoltre ad Ahrus o li vicino c’è la ricostruzione di un antico villaggio vichingo con tanto di famosa e storica mummia.
    Mi raccomando fai tantissime foto che potrebbe essere una delle mie prossime mete di viaggio, quando mettero’ via lo zaino e finiro’ di girarmi il sud del mondo.
    Visto che starai già preparando il tuor buone vacanze a te, consorte ed il fenomeno Marco.
    Buon divertimento Anna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 + sei =

Fai l\'operazione indicata *