10 consigli per migliorare le foto di viaggio

Con l’avvento delle fotocamere digitali (e, ancor più, degli smart engines con fotocamera annessa) sembra che si sia diventati tutti fotografi. Ovunque si vede gente che fotografa: il piatto prima di iniziare a mangiare, i figli mentre fanno versi strani e, in viaggio, qualunque cosa rientri nel cono ottico.

Le foto di viaggio, che poi son quelle che più spesso mostriamo, stampiamo e condividiamo su blog e social network, sono, forse, quelle che saltano di più all’occhio se sono brutte. Secondo me alcune sono davvero orrende ed un motivo c’è: ne vogliamo scattare troppe. O, almeno, io ne scatto sempre un’infinità, alla faccia di quando mi sembravano tanti i “tre rullini da trentasei” che ero solita riempire durante le “gite” estive coi miei.

Qualche weekend fa, per la giornata delle bandiere Arancioni, siamo stati coi miei cognati e Topego a visitare Lari. Le foto ai bimbi con il palloncino arancione in mano sono piuttosto scontate.

 

IMG_8562

Un po’ meno quelle di quattro pseudo esploratori armati di binocolo che scrutano la Valdera come se non ci fosse un domani.

castello di lari

Quattro foto, quattro persone intente a fare la stessa azione. Vedete come sono diverse? Eppure eravamo tutti nello stesso posto, metro più, metro meno.

La variabilità, in fotografia, è veramente esagerata. Ed ogni scatto può essere migliorato ed ottimizzato. Come? Per aiutarmi ed aiutarvi, ho cercato in rete un po’ di consigli che vi sintetizzo qui:

  1. Utilizzare una fotocamera valida, reflex o reflex compatta. Inutile a dirsi, ma con una buona fotocamera, siamo già a metà dell’opera.
  2. Utilizzare le diverse impostazioni della macchina fotografica. Se le hanno fatte a qualcosa serviranno, no?
  3. Fotografare in manuale. Lo so, è più noioso, ma in questo modo metterete a fuoco ciò che volete e non ciò che ha deciso la fotocamera.
  4. Chiedere ed osservare. Se siete in viaggio con un amico che è un bravo fotografo, chiedetegli consigli. E studiate le sue inquadrature!
  5. Comprare un treppiede. Con la fotocamera fissata, potrete concentrarvi sulle altre operazioni.
  6. Provare diverse inquadrature. Avete visto le quattro foto della composizione qua sopra? Cambiando inquadratura, cambia tutto!
  7. Fare attenzione allo sfondo. Cercate di evitare di inquadrare cartelli stradali transenne o qualunque cosa che possa disturbare il vostro soggetto.
  8. Fare un corso. Li organizzano molte associazioni di fotoamatori, oppure negozi specializzati. Un corso di fotografia può tornarvi utile per due motivi: imparare a fotografare e imparare gli errori più comuni.
  9. Utilizzare una buona stampante per foto. Dare un’occhiata ai vari rivenditori online come Staples, per esempio, potrebbe aiutarvi a trovare la stampante adatta alle vostre esigenze. Ricordatevi che dovete calibrare lo schermo in base alla stampante: molte stampanti accentuano i rossi e i gialli, per cui solitamente è sufficiente regolare i livelli e la saturazione di questi due colori, in particolare nelle foto di persone, in cui la pelle può sembrare troppo colorita.
  10. L’ultimo consiglio è il vostro. Raccontateci, nei commenti, il vostro segreto per fare belle foto.

Che ne dite, vi è venuta voglia di imparare a fotografare meglio?

Questo post è rivolto a chi non è un fotografo di professione e questi vogliono essere dei consigli “da amica”, non lezioni magistrali!

Related Images