A Firenze col tour sharing: Beemyguide per condividere la cultura

Vi è mai capitato di rinunciare ad una visita guidata perché costava troppo? D’ora in poi è possibile condividere la cultura condividendo una guida turistica. Come? Ce lo Racconta Fabiola Trippetti di In viaggio con Fabila e Pinguini all’Equatore!

beemyguide

Viaggiare low cost è ormai un esigenza di molti; si risparmia sul pernottamento in hotel cercando buone occasioni sui siti di comparazione prezzi, si cerca di risparmiare sui biglietti aerei puntando sulle offerte delle grandi compagnie, si risparmia sui pasti approfittando dello street food; prima d’ora però non avevo mai sentito parlare del tour sharing. Premetto che purtroppo per ora questo innovativo servizio è attivo solo a Firenze, ma che presto, vista la convenienza per i turisti, sarà presente in tutta Italia e anche in altre città d’Europa.

Come funzionano i tour condivisi?

Il meccanismo è semplicissimo: ci si collega alla piattaforma Beemyguide e si sceglie un tour guidato tra tutti quelli disponibili, ci si prenota online, pagando la quota e, in questo modo si ha la possibilità di partecipare ad una visita guidata da una guida professionale ed esperta, condividendo le spese con altri viaggiatori. Qui entra in gioco la filosofia del tour sharing, basata su 4 principi fondamentali:

  1. il risparmio, sicuro e certo visto che le spese si ripartiscono tra un numero elevato di viaggiatori;
  2. la socializzazione, grazie alla formazione di un gruppo eterogeneo di persone che comunque hanno gli stessi tuoi interessi, visto che hanno scelto lo stesso tour;
  3. la tutela di luoghi che grazie anche al tuo denaro vengono conosciuti e salvaguardati;
  4. il coinvolgimento, tramite la condivisione sui social networks per far conoscere ai tuoi amici questo nuovo modo per godere del patrimonio artistico e culturale.

Ed è proprio grazie alla condivisione ed al coinvolgimento che ho conosciuto Beemyguide: la mia socia ed amica Claudia, guida turistica a Firenze, ha creduto sin dall’inizio in questo progetto ed è infatti una delle guide che vi accompagneranno attraverso i tour condivisi in città! Grazie a Beemyguide ed a Claudia ho potuto visitare il bellissimo Museo della Specola attraverso un percorso guidato che si articola tra storia e scienza. Da non perdere!

Care Fabiola e Claudia… e il Museo della Specola? Dovete raccontarci anche quello. Vi (ri)aspettiamo su Trippando!

Related posts

14 thoughts on “A Firenze col tour sharing: Beemyguide per condividere la cultura”

Leave a Comment

2 + quattro =

Fai l\'operazione indicata *