Dublino: U2 in mostra al “Piccolo Museo”

Qualche giorno fa mi è arrivata una mail da parte di una ragazza italiana che vive a Dublino. Mi ha parlato con entusiasmo del suo lavoro al Little Museum of Dublin e della mostra permanente che “il suo museo” dedica alla band storica della città, gli U2. Le ho chiesto di raccontare qualcosa di più da condividere con voi. Perchè io ho dei ricordi bellissimi legati a 3 settimane dublinesi l’estate prima della mia laurea. Ricordi di bellagente, di pub e di U2…

U2-room-5Salve a tutti, mi chiamo Aurora e vivo a Dublino, la citta’ che da quasi 6 anni mi ospita tra piogge finissime ed arcobaleni brillanti.

Oggi vi racconto la storia di un piccolo museo che si trova in una delle vie centrali della citta’, dove un tempo, circa un secolo fa, ogni sera, la gente si radunava per vedere cosa gli aristocratici indossavano per il ballo.

Proprio qui, di fronte al parco di St Stephen Green, all’ interno di un bellissimo palazzo vittoriano, nasceva, 3 anni fa, il Little Museum of Dublin.

Stanza centrale del museoIl museo e’ il frutto della generosità del popolo irlandese che in risposta ad un appello nazionale ha donato una quantità notevole di artefatti di valenza storica.

Oggi, il museo vanta piu’ di 5,000 oggetti nella sua collezione e quella generosità continua ancora oggi, accrescendo il valore culturale e sociale del museo.

Stanza interna del museo

Qui, ogni giorno, la guide turistiche del museo ci riportano indietro nel temp,o narrando gli avvenimenti straordinari che caratterizzarono profondamente la vita del paese nel XX secolo.

Se si vuole scoprire la storia dell’ Irlanda degli ultimi 100 anni in poco piu’ di mezz’ ora, il Piccolo Museo di Dublino e’ decisamente il posto giusto.

Bicicletta di Alex R. Findlater

C’e’ un altro motivo per cui vale la pena visitare il museo: la mostra degli U2.

A proposito di questo voglio raccontarvi un aneddoto avvenuto proprio qua al Piccolo Museo poco prima di Natale.

Dovete sapere che gli irlandesi, al contrario di quanto si possa pensare, non sono dei grandi fan della band rock. Qualcuno mi ha anche detto che, probabilmente, se Bono camminasse accanto ad un “local”, quest’ ultimo non ci farebbe nemmeno caso. Non ci possiamo meravigliare allora se Bono e The Edge non sono stati riconosciuti durante la visita della mostra. Probabilmente hanno pensato fossero semplicemente due fan esaltati, invece erano proprio loro: Bono e The Edge! A testimoniare la loro visita, qualche giorno dopo, ci sono le firme delle due rockstar che sono state autenticate dal professore Scott Calhoun, uno dei maggiori esperti al mondo della band.

Una sala intera e’ dedicata alla mostra degli U2, nel terzo piano di questo fantastico palazzo.

U2-room-1 (1)Qui è possibile ripercorrere la storia leggendaria del gruppo rock irlandese, negli ultimi 40 anni, attraverso dischi autografati, fotografie inedite e numerossisimi, insoliti, oggetti legati alla band, generosamente donati dagli affezionatissimi fan.

U2-room-2

A quanto pare non era mai stata dedicata una mostra permanente degli U2 qui a Dublino…

U2-room-3Un altro motivo per visitare la citta’, non vi pare?!

Non perdete quindi l’ appuntamento con questa gemma preziosa della capitale, che vale la pena, sicuramente, visitare.

U2-room-4 Info pratiche:

Il museo e’ aperto tutti i giorni dalle 9.30 alle 17.00; fino alle 20.00 i giovedi’.

Il costo dell’ ingresso e’ accessibile, sconti speciali per studenti e bambini, e il tour, previsto ogni ora, e’ incluso nel prezzo.

Related posts

15 thoughts on “Dublino: U2 in mostra al “Piccolo Museo””

Leave a Comment

venti − diciannove =

Fai l\'operazione indicata *