Reader Interactions

Comments

    • silviaceriegi says

      Alessandro, la cosa mi incuriosisce: avevate anche un budget da spendere e potevate scegliere voi cosa fare?? o eravate soltanto svincolati da altri blogger?

      • Alessandro says

        Potevamo scegliere cosa fare. Se avevamo bisogno di biglietti d’ingresso bastava chiedere all’ente del turismo. È stato così sia in Italia (trentino) che in Francia e Grecia

      • antoguida says

        bè, il Trentino vince facile! è una regione a statuto autonomo e anche in periodo di crisi ha un budget per la promozione del turismo enorme rispetto alla Toscana per esempio. Pensa solo che una campagna pubblicitaria di qualche anno fa la fece Leo Burnett.. 😀

  1. Insolitameta says

    Contenta di essere la prima a rispondere a questa iniziativa…e ad esserne entusiasta! Si tratta veramente di un gran bel progetto…io ho rifiutato la partecipazione ad alcuni blog tour proprio perché non si addicevano a me e al mio compagno (si, siamo viaggiatori in coppia!) e trovo, quindi, fondamentale la “personalizzazione” di un viaggio…
    Bella idea, io partecipo volentieri!
    Sonia

  2. alessandra says

    Ciao silvia, in realtà il punto forte dei blog tour non è avere una persona che parla di quel posto o di quel territorio, bensì avere, almeno per qualche giorno, un punto di visibilità che solo un gruppo di persone possono dare. Non penso che i vari enti di promozione siano disposti ad essere disponibili verso un solo blogger, quando potrebbero averne tanti e tutti nello stesso momento. E’ vero che il vostro modello propone l’alternanza e quindi anche la continuità, però a questo punto credo che, in quanto travel blogger siamo assolutamente in grado di colloquiare con i vari soggetti in autonomia e senza la mediazione di nessuno: io lo sto facendo con gli enti del mio territorio. Il modello corretto a mio parere è quello per esempio della Settimana del Buonvivere oppure di Blogville, dell’amico Montemaggi. Invece ciò che si deve personalizzare anche all’interno di un blog tour, forse è proprio la logistica. Probabilmente riesco a fare un buon esperimento a Parigi per una iniziativa di un’amica. Comunque le idee nuove sono sempre ben accette, in tanto in bocca al lupo!

    • silviaceriegi says

      Crepi il lupo Alessandra! il primo blogtour “a ciascuno il suo” partirà tra meno di tre settimane… staremo a vedere…

  3. miprendoemiportovia says

    cara signora trippando mi sorprendi sempre! complimenti per la nuova iniziativa anche ad Aurora ed Alessandro. Io e Luca (due viaggiatori in giro per il mondo alla scoperta di posti insoliti fuori dalle solite mete con “amore”) aderiamo con entusiasmo! Abbiamo partecipato a vari blob tour e anche a blob tour auto-organizzati in cui ad invitarci erano strutture alberghiere. Abbiamo preferito quest’ultima soluzione perché ci ha permesso di gestire il viaggio in autonomia (che è il modo di viaggiare che più amiamo) e in questo caso il blob tour auotgestito si chiamava #sposiblogger

  4. aboutgarden says

    Viaggio per lavoro e le mie mete sono sempre giardini o mostre di giardinaggio, mi piacerebbe si potesse creare un tour apposito, per contenere le spese, già io stessa normalmente ricerco compagni di viaggio. Se possibile porto con me la mia bambina…
    Organizzo eventi legati al verde e all’agricoltura e scrivo per riviste specializzate, sono pronta se vorrete contattarmi!
    simonetta

  5. Claudia-Shanta says

    Silvia, ma riesci a dormire la notte? Dire che sei vulcanica è poco!
    L’idea è grandiosa, innovativa e decisamente diversa dai soliti blogtour! Far parte del tuo team di blogger #aciascunoilsuo mi piacerebbe davvero moltissimo!
    Io viaggio sempre in due, a volte in auto, talvolta in treno/aereo, molto spesso in moto e rappresentiamo il target DINK (dual income no kids) ovvero gli adulti con media disponibilità economica che si ritrovano ad essere coppia dopo che i figli sono cresciuti ed hanno lasciato il nido familiare, con parecchio tempo a disposizione per riscoprire il piacere di viaggiare e immergersi in realtà sociali e turistiche non scontate, con un occhio alla storia all’arte, alle tradizioni ed all’eccellenza eno-gastronomica italiana.
    Io organizzo, studio, mi informo, preparo e organizzo l’itinerario che, prima ancora che tracciato sulla carta, viene – per così dire – sognato ed immaginato), mentre Francesco è delegato alle questioni logistiche ed al supporto fotografico.
    Itinerari di carta che si trasformano in storie e incontri, privilegiando il contatto con le persone: più che turisti, siamo “esploratori”!
    Per motivi pratici (tempo limitato dal lavoro che finisce per confinare la passione del viaggio ai week end lunghi ) privilegiamo mete del centro Italia, ma non disdegniamo di “allungare” il nostro sguardo anche ad altre regioni: l’importante è avere la possibilità di “assaggiare” il territorio.
    Le grandi città ci piacciono ma ancor di più i piccoli paesini e borghi, ciascuno con le sue caratteristiche e le sue “chicche” da scoprire (che sia un palazzo nobiliare, la bottega del fornaio che sforna del pane “anocra fatto come una volta”, una pieve medievale immersa nel bosco, la cantina che produce “quel” vino, l’artista che espone i propri lavori nei vicoli, l’agriturismo che permette di “scollegarsi” con la vita quotidiana…
    Insomma, io sono a disposizione….

      • erdematt says

        WOW! Claudia, che energia in quello che scrivi.
        Per certi versi mi riconosco nei tui racconti, io figli ancora non ne ho e sposandomi tardi ne ho acquisiti 2 che però sono molto lontani, quindi anch’io sono un DINK (mamma mia come non ni piacciono ‘ste abbreviazioni…) se non ancor più un viaggiatore in solitaria.
        Spero di conoscerti meglio e in futuro molto prossimo di incontrarvi…
        Pace e bene…

  6. Andrea Almici says

    davvero molto incuriosito da questo progetto!
    Andrea, 27 anni, laureato in economia e valorizzazione culturale del territorio.
    Appassionato di viaggi, di conoscenza di nuovi territori, di enogastronomia, spesso in viaggio per piccoli weekend o grandi viaggi.
    Assolutamente disponibile a collaborare o a prendere un treno andare in trasferta e descrivere l’esperienza.

  7. Gabriella Perrera says

    Bella quest’idea del blogtour in progress, direi geniale! Anch’io non mi tiro indietro;-) mi proporrei per la categoria famiglia con pupa al seguito ma eventualmente posso anche dissociarmi e partecipare come single se si sta in compagnia di qualche amica blogger,

  8. scappitelli says

    Io invece mi propongo come viaggiatrice in solitaria: mi piacerebbe scoprire l’Italia più insolita, adoro scoprire piccoli alberghetti, mi piace il turismo enologico e le terme, dal nord al sud (isole comprese), aumunita… Sembra il titolo di un film della wertmuller, mah insomma hai capito!

  9. shamira gatta says

    Che progetto portentoso!
    Io vi scrivo da Livorno, amo viaggiare, e con il mio ragazzo andiamo spesso fuori d’italia, almeno un paio di volte l’anno, ma amiamo i borghi, i paesini, i porticcioli, tutto ciò che è storico e caratteristico, amiamo l’arte in tutte le sue sfaccettature, non ci perdiamo mai un museo o una mostra.
    Siamo pescetariani, quindi non mangiamo bipedi o quadrupedi, ma pesce a volontà.
    Siamo una coppia, ma abbiamo una pargoletta al seguito 5 anni amante della natura, ma a volte ci concediamo dei we in giro per mostre e sagre, e la piccola sta volentieri con i nonni^^
    Che altro posso dire?
    Amo viaggiare, leggere, scrivere, e mi definisco “enciclopedia delle cose inutili” se c’è una curiosità, o un qualcosa di potenzialmente inutile, ma molto curioso sulla storia di un oggetto o di un posto o su come dove e quando e nata quella determinata cosa e sopratutto perchè, io la so hehehehe.
    Mi propongo quindi sia nella categoria coppie, che nella categoria famiglia, anche se, se Keira sta dai nonni, possiamo arrivare più lontani ^^
    Baci

  10. erdematt says

    …ed io che devo dire?
    Bello, bravi, tris!!!
    Io sono sposato ma pervia dei lavori strambi sono disponibile (poco) sia da singolo che da coppia. Chi sono dovreste ormai cominciato a capire, anche se ancora devo capirlo io…
    Presto comunque Viaggiare Alternativo 4, argomento…
    Pace e bene…

  11. Un km dopo l'altro says

    Wow wow!!!! Che progetto interessante..ci farebbe molto piacere parteciparvi!
    Che tipi siamo? Innanzitutto viaggiamo sempre in coppia!
    Amiamo le mete inusuali, i colori della natura, macinare km in auto o a piedi.
    Viaggiamo con pochi soldi in tasca, sempre alla ricerca delle occasioni più belle e low cost.
    In quest’ultimo periodo siamo alla scoperta dell’Italia ed in particolare dei nostri territori, del Piemonte, dedicandogli ogni we possibile!
    Abbiamo assorbito tutto il fascino dei paesaggi francesi e di quelli irlandesi…fascino che si è annidato nei nostri cuori e ci fa venir voglia di partire ogni giorno!
    Abbiamo solo un grosso problema: la nostra “lista dei desideri” si allunga ogni giorno di più e le mete che vorremmo conoscere aumentano in modo inspiegabile 😀 Ma questo credo sia un “problemino” di ogni viaggiatore!

    Francesca

  12. francescasanti88 says

    Wow wow!!!! Che progetto interessante..ci farebbe molto piacere parteciparvi!

    Che tipi siamo? Innanzitutto viaggiamo sempre in coppia!
    Amiamo le mete inusuali, i colori della natura, macinare km in auto o a piedi.
    Viaggiamo con pochi soldi in tasca, sempre alla ricerca delle occasioni più belle e low cost.
    In quest’ultimo periodo siamo alla scoperta dell’Italia ed in particolare dei nostri territori, del Piemonte, dedicandogli ogni we possibile!
    Abbiamo assorbito tutto il fascino dei paesaggi francesi e di quelli irlandesi…fascino che si è annidato nei nostri cuori e ci fa venir voglia di partire ogni giorno!
    Abbiamo solo un grosso problema: la nostra “lista dei desideri” si allunga ogni giorno di più e le mete che vorremmo conoscere aumentano in modo inspiegabile Ma questo credo sia un “problemino” di ogni viaggiatore!

    Francesca

  13. andreainthailandia says

    Il mio è un “in bocca al lupo” per un progetto che ha moltissime potenzialità! Di sicuro oraganizzare e coordinare ti/vi impegnerà non poco ma sono convinto che ne nasceranno iniziative interessanti. Concordo con il Sig. De Matteis: Bello, bravi, tris!!!

  14. cristinapasin says

    Bellissima idea! Anche a me piacerebbe partecipare. Viaggio in coppia ma spesso anche in tre perchè quando posso porto con me la mia cagnolina 🙂

  15. Paola says

    Ciao Silvia,
    sono proprio curiosa di questa nuovo progetto che bolle in pentola! Intanto complimenti per l’idea! sei davvero sempre in movimento. Mi candido in qualche modo per poterti aiutare/vi sia come viaggiatrice, di solito vado in coppia con il mio ragazzo surfista 😉 e poi un pò anche per lavoro e poi chissà magari possiamo organizzare un blog tour su Lucca?? 🙂

    • silviaceriegi says

      Paola! grazie dell’entusiasmo e della disponibilità… che ne dici, si fa qualcosa a Lucca? hai contatti con albergatori o promozione turistica?? get in touch!

  16. Monica says

    Ammappa quante adesioni!!!!!
    io ahimè non ho un travel blog (ma mai dire mai)… però ho viaggiato abbastanza per il mondo prima sola/amiche, poi con mio marito, e ora anche in tre con ns figlia (4anni) abbiamo gironzolato parecchio da quando è nata, un pò dappertutto in Italia, qualche puntatina in Europa e quest’anno pure in Australia e Nuova Zelanda ce la siamo portata… chissà che questa travel family (poco on line ma di sostanza) non possa partecipare a qualche tua iniziativa 🙂

  17. Emanuela says

    Ciao, forse sono un po’ in ritardo… ma se posso mi candido per la categoria family, ho due bambini di 3 e 4 anni e solo adesso riusciamo un po’ a riprendere a viaggiare un po’, ma anche per la categoria coppia, un po’ di relax ci vuole anche per noi genitori, no?

  18. sphimmstrip says

    Grande Signora Trippando… davero una buona idea!!! 🙂
    La nostra troupe è composta da due membri… vedi se considerarci coppia ‘alternativa’… heheheh
    Noi ci siamo!!! 😉

  19. elisa says

    Ciao a tutti mi chiamo Elisa, ho 31 anni, e vivo a Pistoia, amo molto viaggiare e scoprire il mondo, perché per me un viaggio è un qualcosa che ti arricchisce e aiuta a conoscere luoghi , persone e stili di vita differenti dal proprio, per questo da circa un anno curo un mio piccolo sito di viaggi, http://www.girandolina.it! Adoro tutto ciò che luccica, e non a caso sono socia Swarovski ( ne ho infatti una grande collezione di gioielli)e amo molto anche leggere e studiare la Storia, e infatti molte destinazioni dei miei viaggi nascono proprio da queste mie passioni. Sono anche un appassionata di egittologia, e appena ho potuto, ho visitato oltre appunto all’ Egitto, la maggior parte dei musei Egizi presenti in Italia e Europa.

    Organizzativa di natura, quando pianifico un viaggio, di solito compro la guida,per poter sfruttare al meglio tutti i giorni del soggiorno, e poter quindi visitare piu’ cose possibili, anche se il tempo a disposizione non e’ tanto.

    Questa mia passione dei viaggi, ( che essi siano viaggi veri e propri, week end o gite fuori porta) , e’ iniziata fin da piccola , quando ho iniziato a viaggiare con i miei genitori, visitando prima posti piu’ vicini, andando poi via via sempre piu’ lontano, da quando poi ho conosciuto Alessio, ho iniziato a partire con lui,che ormai e’ il mio compagno di vita e di viaggi da 12 anni. Abbiamo provato insieme tutte le tipologie di viaggio,sia in Italia, che all’ Estero, dal viaggio fai da te in auto, treno e aereo, al viaggio in pullman con la comitiva, e il viaggio super organizzato con una guida esperta appresso per il nostro viaggio di nozze.

    Se possibile mi vorrei candidare come coppia per i vostri prossimi blog tour,per conoscere nuvoa gente e nuovi posti!!!
    Baci Elisa

  20. Patatofriendly says

    Ciao cara
    bellissima idea!
    Se ti va noi ci siamo: io, il mio “neonato” blog, il mio compagno di viaggio e di vita e ovviamente il mio patato “zero-dodici”! 😉
    Perche’ se non si condivide il viaggio con chi si ama a me personalmente viene meno uno dei piaceri del viaggio!
    un abbraccio
    Fra

  21. Guendalina Buzzanca says

    Che bella iniziativa, complimenti!! Io non ho mai partecipato a blog tour e questa potrebbe essere una buona occasione per iniziare. Viaggio in coppia!!:-) Sarò in Italia da fine Luglio a fine Ottobre e quindi disponibile a partecipare… Grazie in anticipo. Guendalina

  22. guendabuzz says

    Che bella iniziativa, complimenti!!Io non ho mai partecipato a Blog tour ma ho viaggiato molto per conto mio..questa potrebbe essere una buona occasione per iniziare!! Io viaggio in coppia e sarò in Italia da fine luglio a fine ottobre e sono disponibile in qualunque momento.
    Grazie

  23. polly674 says

    Gent.ma Sig.ra Trippando, il TenCol ed io vorremmo sottoporLe la nostra candidatura come coppia 😉
    Ciancio alle bande…noi ci siamo!!! 😀

  24. Armando says

    Un bel gruppo e un bel progetto, seguo volentieri le vostre discussioni e mi auguro di parlare di voi su La Gazzetta di Pistoia. Perchè vivo in una città ai “margini” del web 2.0, dove in tanti avrebbero bisogno di aprirsi a nuove idee. Anche se scopro con piacere, grazie a questa discussione, Elisa e il suo blog.

    • elisa says

      Grazie mille Armando, sono contenta che ti sia piaciuto il mio piccolo blog!!La penso come te, sulla nostra citta’, abbiamo veramente bisogno di nuvoe idee e innovazioni!Se hai bisogno contattami pure!Baci Elisa

  25. Escabrosa (@GiustSerena) says

    Credo che sia nato tutto quando ho deciso quale fosse la mia meta. E non intendo di viaggio, ma di vita. Sono di natura curiosa e instancabile, appassionata di viaggi, fotografia e media in generale. Non sapevo bene dove tutto quello che stavo studiando mi avrebbe portato, ho cominciato da un’istituto turistico per finire a scienze e tecnologie multimediali, fino al giorno in cui decisi il tema della mia tesi: “Nuove tecnologie applicate al turismo” da lì ad aprire il mio blog il passo è stato breve e la svolta vera e propria è arrivata con la partecipazione da blogger a BTO2012. Ho conosciuto moltissime persone e rubato con gli occhi ogni minimo dettaglio per imparare quanto più potevo, il legame con quest’ambiente continua a vivere e crescere nei socialnetwork. Per quanto rigurda la tesi? E’ ancora in fase bozza! Ma credo che un blog tour sarebbe un’ottimo capitolo finale da scrivere e vivere!

  26. Miro says

    Io viaggio da sola o col fidanzato-filosofo. Ma comincerò a viaggiare anche con la mia piccola che ha appena fatto un anno. Insomma fatemi viaggiare e io viaggio!

  27. AriannaTrunfio (@arianna_trunfio) says

    Ciao Ragazzi, ho appena letto il vostro post e beh l’idea è davvero ottima. In ogni caso ho letto anche che in qualche modo contribuite all’organizzazione di blog tour, io sono una blogger e scrivo per un sito di viaggi il mio profilo twitter è @arianna_trunfio li troverete diverse info su di me.

    Sperando di poter collaborare presto insieme vi auguro una bellissima serata!

  28. ideamamma says

    Vi faccio i miei COMPLIMENTI xché l’idea è veramente bella, coinvolgente e molto interessante.
    Divisa in questo modo penso proprio possa coprire le esigenze di tutti ed è sicuramente più mirata anche x chi cerca informazioni: è inutile che un single legga il resoconto di una famiglia come è altrettanto dispersivo per una famiglia il resoconot di un single quindi… OTTIMA idea che condivido in pieno 🙂

  29. antoguida says

    aiuto quante risposte!!! e mi pare giusto visto che l’idea è ottima! 🙂
    io come blogger di guideinrete.wordpress.com vorrei cominciare a costruire questa rete a livello nazionale e quindi sono disponibile a riprendere a viaggiare (una vita fa facevo l’accompagnatore turistico..). Di solito viaggio con il mio compagno o con mio figlio quindicenne che, come tutti gli adolescenti 2.0, è piuttosto difficile da accontentare. Stupiamolo!!! 😀

  30. Chocolat says

    Iniziativa lodevole.Io parteciperei come turista con famiglia ,preferendo strutture che offrono cucina vegana,senza prodotti e derivati animali,dato che sono vegana e anche appassionata di cucina sempre vegana.Grazie.Chocolat.

  31. leylaferrarimarnoni says

    Mi accodo anche se dopo parecchi mesi.
    Mi piace molto viaggiare, come molto probabilmente a tutti quelli che hanno risposto prima di me 😉 .
    Vivo il viaggio come un’evasione, un modo per conoscere, per scoprire e per allargare i miei orizzonti.
    La mia vacanza comincia molto prima della data di partenza, con la stesura di una sorta di bozza di viaggio, nel quale inserisco le cose che farò sicuramente, e una lista di quelle che mi piacerebbe fare e vedere.
    Mi appunto indirizzi di ristoranti, ma spesso quando sono in luogo mi lascio ispirare, e molto spesso ci azzecco.
    La vacanza dura anche quando torno, quando ne parlo e ne riparlo a chi mi ascolta, o fa finta di farlo, quando preparo i post, quando scelgo le foto da stampare; finisce quando comincio a programmare la prossima meta.
    Viaggio prevalentemente utilizzando treni, bus e pullman, che mi danno modo di conoscere a fondo la realtà locale e di intavolare piacevoli conversazioni.
    Mi piace chiacchierare, con i custodi dei musei, con i camerieri, con chi vende cibo da asporto, con tutti quelli che mi danno corda insomma e questo spesso mi permette di scoprire curiosità non presenti nelle guide.
    Viaggio da sola o con le mie figlie adolescenti, spesso in tre, ma a volte con una alla volta, in quanto gli interessi sono diversi, fatto che mi permette di godermele in pieno una alla volta.
    Scatto una marea di fotografie, quando le guardo mi sembrano tutte così così, ma nel corso dell’anno me le assaporo e ricordando i vari momenti mi sembrano bellissime.
    Se per caso ci fosse un posticino, noi ci siamo, a presto.
    i miei viaggi ( blog neonato) : http://labellevieviaggi.blogspot.ch/
    le mie foto (alcune) : http://solocento.blogspot.ch/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × 4 =

Fai l\'operazione indicata *