In campeggio a Roma per un weekend d’autunno

Roma per un weekend autunnale è scontato? Io dico di no soprattutto se scegliamo un’alloggio alternativo come il campeggio!

Quando siamo andati noi era il ponte di Ognissanti, un gruppetto di 13 persone composto da adulti e bambini di varie “misure”.

La molla che ci aveva spinto era  far provare il campeggio a chi non l’aveva mai provato e soprattutto spendere poco.

Inizialmente l’idea era quella di andare noi con la nostra maggiolina, un’altra famiglia con il camper, e le altre due famiglie in bungalow, ma quando abbiamo visto la promozione che il Camping Village Fabulous aveva in atto in quel momento per le casette mobili, non abbiamo potuto fare a meno di decidere tutti per quel tipo di sistemazione.

Siamo stati fortunati, la casetta mobile, ci è venuta a costare € 42,00 a notte. Ci è sembrato un prezzo super super conveniente.

Il camping Village Fabulous fa parte di una società che possiede altri camping a Roma e in altre città. Il campeggio è parecchio grande, ben attrezzato con qualsiasi tipo “accessorio” adatto ai campeggiatori e agli ospiti delle casette o dei bungalow.

Il campeggio è aperto tutto l’anno e anche molto frequentato, da stranieri che provengono da tutte le parti del mondo. Durante il periodo della festività di Ognissanti abbiamo avuto la fortuna di ottenere le ultime casette delle dimensioni adatte al nostro gruppo.

Le casette sono dotate di bagno con doccia e acqua calda, cucina completa con stoviglie, televisione e i letti sono dislocati in due camerette separate una matrimoniale e una con 3 lettini di cui uno  a castello. Insomma lo spazio è ben distruibuito per una famiglia di 5 persone o come noi, per una famiglia di 3 e una di 2, perchè ciascuno di noi poteva avere un minimo di privacy nella propria stanza.

casa giotto camping fabulous roma
Foto da www.ecvacanze.it
casa giotto camping fabulous roma
foto da www.ecvacanze.it

La posizione è abbastanza comoda, a pochi metri dall’ingresso del campeggio si può prendere il bus che porta all’Eur da dove si può prendere la metro per arrivare direttamente sotto il colosseo. Il tragitto in tutto dura più o meno 15/20 minuti tra autobus e metro ed è anche alquanto divertente perchè abbiamo avuto modo di incontrare persone di nazionalità diverse con cui abbiamo potuto chiaccherare e  scambiarci opinioni, specialmente nel tragitto di ritorno verso il campeggio.

Nel campeggio è attivo un bar, un market, una pizzeria, in cui abbiamo mangiato l’ultima sera che eravamo a Roma. Anche la pizzeria era abbastanza piena.

Abbiamo davvero notato come gli stranieri apprezzino davvero viaggiare e che per per loro, le comodità siano un optional rispetto all’arricchimento culturale, all’arte, alla conscenza. Abbiamo notato come per gli stranieri sia davvero comune alloggiare presso un campeggio, dover prendere mezzi pubblici, mescolarsi con la gente del posto, cosa che invece noi italiani, fatichiamo ancoraun po’ a fare. Preferiamo un posto comodo, vicino, poco sbattimento su e giù per i mezzi pubblici, se possiamo prendere la nostra auto è meglio!

Per noi l’esperienza è stata un successo. C’era, nel gruppo, chi non sapeva nemmeno come era fatto un campeggio, ma ha potuto apprezzare questo tipo di alloggio, come dire: poca spesa, tanta resa!

Il campeggio è aperto tutto l’anno, per alloggiare in prossimità di festività è meglio decidere con largo anticipo, visto che gli stranieri sono particolarmente attratti da queste sistemazioni. Durante i periodi meno affollati i blocchi dei servizi igienici vengono chiusi. Il problema non si pone se si affitta una casetta, si pone se andate in tenda.

Roma ha una clima particolarmente piacevole, o almeno, noi abbiamo preso benissimo, tanto sole e caldo quasi da canotta, ma dovesse essere un pò più fresco, le casette sono dotate anche di riscadalmento per cui non abbiate timore. Durante l’estate questo campeggio, che si trova a metà fra Roma e il mare di Ostia è anche particolarmente attrezzato con una laguna-piscina incredibile, giochi per bambini, bar e animazione.

Roma ci è piaciuta molto, i bambini in campeggio si sono divertiti come matti a correre dietro ai gattini e a saltare da una casetta all’altra, hanno camminato tantissimo e la città è rimasta impressa anche a loro.

Roma trinità dei Monti

eravamo talmente organizzati, che avevamo le magliette Lollotour tutte uguali (alla gelateria Giolitti ci hanno serviti prima perchè eravamo riconoscibili) e un programma che è stato rispettato quasi alla virgola! Ve lo lascio il programma, vi venisse voglia di partire il prossimo weekend, avete già metà del lavoro fatto:

PROGRAMMA ROMA

Se invece vi venisse voglia di provare  l’abbinata Roma+campeggio andate a dare un occhiata qui: http://www.ecvacanze.it/it/  di tanto in tanto si trovano offerte come quelle che abbiamo trovato noi. Il prossimo ponte di Ognissanti è alle porte, provate a chiamare il campeggio!

Related posts

8 thoughts on “In campeggio a Roma per un weekend d’autunno”

  1. Una soluzione da prendere in considerazione!

Leave a Comment

13 + diciotto =

Fai l\'operazione indicata *