Sintra: una visita al Palacio Nacional da Pena

A circa 40 minuti da Lisbona si trova Sintra, un delizioso paese che tra castelli, residenze e palazzi reali offre diversi monumenti di pregio. Uno di questi è il Palacio da Pena, fiabesca residenza in cui alloggiavano i re portoghesi nonchè patrimonio dell’Unesco. Questo palazzo, sorto su un ex convento, è stato costruito intorno alla metà dell’800 per Ferdinando di Coburgo Gotha, consorte della regina del Portogallo. Il Palacio da Pena è il risultato di diversi stili architettonici: arabo, gotico, rinascimentale, manuelino e barocco. La stazione Rossio di Lisbona collega Sintra con treni che partono ogni 20 minuti. Arrivati in stazione prendete il bus 434 che compie un giro circolare tra i maggiori monumenti di Sintra. Il biglietto si acquista direttamente sull’autobus e costa 5 euro.

Il costo del biglietto per entrare al Palacio da Pena è di 13,50 euro. Eventualmente ci sono varie combinazioni che permettono di risparmiare e vedere più attrazioni con un unico biglietto. I bambini con più di 5 anni pagano 10 euro, per quelli al di sotto di tale soglia il biglietto è gratuito. In realtà ci vuole una intera mattinata per visitare il castello facendo qualche sosta. Tenete conto che il parco è immenso e prevede molti percorsi ripidi. Per visitare davvero tutto, compreso il parco, ci vuole una giornata intera.

Gli interni del palazzo sono molto ricchi e ogni stanza presenta uno stile diverso. Molto presenti il rosso e il marrone. L’arredamento rispecchia in pieno la regalità della famiglia. All’interno del palazzo è presente inoltre un buon ristorante e una caffetteria dove fermarsi per una pausa.

Se siete degli inguaribili romantici, non lasciatevi sfuggire questo magnifico posto.

Related posts

14 thoughts on “Sintra: una visita al Palacio Nacional da Pena”

  1. sempre bella sintra, forse è stata la località che più mi ha colpito del portogallo, proprio una bella sorpresa. bellissime foto, complimenti:)) ciao Andrea

    1. Gabriella

      Grazie mille Andrea! E beh, è molto suggestiva, ha colpito anche me.

  2. […] in stile manuelino, i giardini, le residenze lussuose, il Castelo dos Mouros e il coloratissimo Palácio da Pena; ma a Sintra c’è anche altro, non sempre pubblicizzato allo stesso modo come per le due […]

Leave a Comment

quattordici − 6 =

Fai l\'operazione indicata *