Terre di Siena Young, viaggio delle sensazioni.

Questo mio post riassuntivo della tre giorni nelle Terre di Siena vuol solo essere esplicativo di cosa intendo per viaggio delle sensazioni.

...e non parlerò di città, borghi, non farò nomi di pittori od architetti, santi o luoghi, ma cercherò di spiegare le emozioni che i miei sensi hanno percepito in questo viaggio pieno zeppo di segnali di vita.

Colori, sapori, profumi, spiegati colle immagini, quelle fotografie che m'hanno allietato e gratificato per più di vent'anni e che tornano a farmi tremare di emozione per la bellezza che riescono a farmi comunicare.

Unica promessa certa è che ritornerò: qui su Trippando per raccontare ancor più dettagliatamente di tre giorni fitti di emozioni dei sensi (e quindi sensazioni...), e lì in Toscana anche solo per continuare a dire grazie.

Grazie alle persone prima sconosciute e poi amiche che mi hanno fatto sentire importante, e che m'hanno ascoltato per quel poco che sono.

Grazie agli animali, al verde (tanto...),

ai formaggi, ai pasti in generale, agl ospiti che m'han fatto riposar le membra tra una tappa e l'altra,

ai laghi, ai quadri, ai palii, a popoli antichi e saggi maestri divulgatori,

alle spade conficcate nella roccia, a santi ed operai fattori di bellezze senza tempo.

Quelle architetture che disegnano, con azioni consapevoli dei miei simili, insieme ed in armonia con la natura, un mondo fatto di sensazioni.

Le stesse che ho assaporato in questo meraviglioso viaggio che m'appresto a raccontarvi...

Leggi anche: Terre di Siena arrivo…#TerreSienaYoung

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *