Una vacanza in Sardegna al Chia Laguna Resort

*Guest post*

Con mio marito stavamo progettando da qualche settimana il viaggio per festeggiare il nostro settimo anniversario di matrimonio, un po’ per sfatare e minimizzare il luogo comune della famosa “crisi del settimo anno” e un po’ per prenderci una pausa estiva meritata dopo mesi di lavoro e stress, anche se non si può dire che siamo proprio la coppia romantica per eccellenza: infatti non lo abbiamo mai festeggiato prima in maniera eclatante, di solito non badiamo a queste formalità!

Dune di Chia

Siamo una coppia giovane, da sempre amanti della natura e della libertà; ci piace divertirci e viaggiare tanto. Ciò non ci ha impedito di realizzare il sogno di avere due splendidi bambini di 5 e 3 anni.

Famiglia al Chia Resort 2

Quest’anno abbiamo deciso di fare qualcosa di davvero particolare, che ci permettesse di fare ciò che più amiamo e, incuriositi dal racconto di una coppia di amici che ci sono stati l’anno prima, abbiamo optato per il Chia Laguna Resort, in Sardegna. Ci hanno convinti la loro descrizione del posto e le varie attività che è possibile svolgere. Non abbiamo esitato un attimo nel fare biglietti e prenotazione la sera stessa e abbiamo deciso di coinvolgere i bambini. Alla piccola è bastato sentir parlare del misterioso dinosauro Chiabù per esplodere dalla gioia e dalla voglia di partire.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Dopo essere stati accolti magnificamente dallo staff del Chia, avere ricevuto il Chia baby welcome (un kit per i bambini compreso anche di passeggino) e dopo  avere fatto un giro intorno alla struttura, abbiamo preso il simpatico trenino che in pochi minuti porta gli ospiti  in spiaggia. Una volta messi i piedi nella sabbia, ci siamo guardati intorno e siamo rimasti colpiti dal quel mare e da quella spiaggia incantevole, dove non lontano si scorge la Torre di Chia.

Accanto a quell’area è possibile noleggiare le tavole da surf e windsurf e mio marito ha colto al balzo l’occasione e, essendo appassionato di sport, ne ha approfittato per riprendere dimestichezza con il tanto amato windsurf!

Escursioni a Chia

Nel frattempo, io e i bambini siamo rimasti in spiaggia, ad osservare sorridendo le cadute in acqua del papà e a goderci quel mare mai visto prima (prima volta nel sud Sardegna), che tanti decantavano. E ora ne capisco il motivo. Molti parlano di Sardegna facendo riferimento al Nord ma anche il sud non ha nulla da invidiare.

I bambini sono hanno trascorso ore in acqua e io non ho avuto grosse preoccupazioni perché il mare di Chia è ha il fondale basso e l’acqua trasparente. Un altro dei ricordi più belli della vacanza è stata l’escursione a cavallo sulla spiaggia, al il tramonto. Era da tempo che desideravo provare quella sensazione di libertà: da piccola ho fatto equitazione  ed  è sempre stato il mio sogno.

Nonostante questi momenti condivisi con la famiglia, io e mio marito siamo riusciti ad organizzarci degli spazi di tempo solo per noi: siamo stati al centro benessere e in piscina a gustarci dei drink, tranquilli e sicuri, data la possibilità di affidare in buone mani i nostri figli: sono tanti gli intrattenimenti pensati dal Resort per i bambini. È stato bello vederli giocare al Miniclub, fare amicizia con gli altri bambini e imparare a fare la pizza o dipingere all’ombra degli ulivi secolari; vedere il loro entusiasmo al Bimbi Restaurant, un mini ristorante per i bambini, con un menù sfizioso apposta per loro. Inoltre, è stato fondamentale il servizio di babysitting e la Baby Nursery per il più piccolo.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Le sere, dopo la cena, andavamo tutti insieme a vedere lo spettacolo di Paperissima Sprint e mio marito ha realizzato  uno dei suoi sogni. No, non conoscere Giorgia Palmas, bensì il fidanzato, Giorgio Brumotti, essendo appassionato di sport estremi! La bimba ha conosciuto finalmente Chiabù. Io lo chiamavo erroneamente Denver (ricordi di un cartone animato di infanzia) e mio figlia, puntualmente, mi correggeva, non capendo perché confondessi il suo nome. Il piccolo di casa, invece, dopo qualche resistenza, è stato conquistato dal grande pupazzo mascotte del Chia Laguna.

Ripensandoci, il tempo è passato in fretta, troppo velocemente, ma è così che capita quando si sta bene, che  non ti rendi conto del tempo che passa.

Quando è arrivato il giorno della partenza, i bambini hanno salutato i nuovi amichetti  conosciuti durante la vacanza e salutato una ad una le animatrici del villaggio che li hanno accompagnati durante gli incontri creativi organizzati dall’equipe del Resort, con la promessa di rivedersi l’anno successivo. Spero vivamente che possa ricapitare.

Ho voluto, anzi abbiamo voluto, raccontarvi questa nostra esperienza perché il viaggio ha rafforzato non solo il legame tra me e mio marito ( “altro che crisi del settimo anno”), ma ha unito ancora di più tutta la nostra  famiglia. È stato un modo per trascorrere del tempo tutti insieme e divertirci con i nostri bambini. Lo consigliamo, come i nostri amici l’hanno consigliato a noi. I racconti sono fantastici da ascoltare, ma viverli in prima persona è tutta un’altra cosa.

 

 

 

 

Related posts

9 thoughts on “Una vacanza in Sardegna al Chia Laguna Resort”

  1. Filippo

    Sono stato l’anno scorso in Sardegna, proprio al Chia Laguna Resort che ho scoperto per caso su http://it.sardegne.com/ mentre cercavo una meta per visitare l’isola. E’ stata una vacanza splendida, che ripeterei molto volentieri, in una meta perfetta per trascorrere la vacanza con la famiglia al completo.

Leave a Comment

10 − 3 =

Fai l\'operazione indicata *