10 motivi per visitare Rovereto nel periodo natalizio

C’è da fare una premessa: il periodo natalizio in Trentino va dalla metà di novembre fino al giorno di Befana. Noi siamo stati a Rovereto dal 22 al 25 novembre scorsi; abbiamo visitato anche Trento e Riva del Garda e a vedere da luci, suoni, colori e vin brulè, ovunque sembrava che fosse la viglia di Natale.

mercatino di natale di rovereto

Ma veniamo a noi, alla bellezza di Rovereto e al perché visitare questa cittadina così elegante e preziosa.

rovereto

  • Dovendo decidere una meta dove trascorrere un long weekend in Italia alla fine di novembre,  mi è subito venuta in mente lei: Rovereto. L’avevo sempre vista dall’autostrada, diretta verso l’Austria o l’Alto Adige e portavo con me il ricordo di una vallata tranquilla, costellata di vigneti e di pace.
  • Pace: Rovereto è la città della Pace grazie alla 3° campana funzionante più grande al mondo, Maria Dolens, realizzata fondendo cannoni della Prima Guerra Mondiale, che domina Rovereto dal Colle di Miravalle. Maria Dolens è un memorandum di pace nel bel mezzo dei luoghi della Grande Guerra: tutti i giorni alle ore 21:30 con l’ora legale (20:30 con l’ora solare) e la domenica alle 12:00 suona rintocchi per ricordare i caduti di tutte le guerre.
  • Per gli appassionati di storia, il Castello di Rovereto ospita il Museo della Grande Guerra, che è protagonista anche della mostra “La Guerra che verrà non è la prima”, al MART di Rovereto fino al 15 settembre 2015.

il mart di rovereto

  • Il MART è un museo che non ti aspetti: ha una collezione vastissima che viene presentata al pubblico solo attraverso mostre. Noi abbiamo visitato con la guida (2 euro in aggiunta al prezzo di ingresso al museo) “La guerra che verrà non è la prima” e siamo rimasti felicemente colpiti dall’intelligenza dell’esposizione e dal susseguirsi delle opere che, in sincerità, da soli non saremo stati in grado di apprezzare così. Il MART vale da solo un viaggio a Rovereto. La struttura è stupenda, l’organizzazione e la suddivisione degli spazi davvero notevole. Il fatto che le opere non siano mai visibili tutte contemporaneamente funge da stimolo per tornarci e ritornarci e ritornarci ancora.
  • Fa parte del MART anche la Casa d’Arte Futurista Depero, l’unico museo al mondo fondato e voluto da un artista futurista, Fortunato Depero. È un museo piccolo ed estremamente interessante. La vivacità dei colori usati fa sì che sia apprezzato anche dai piccoli viaggiatori, nonostante la complessità dei temi trattati. Bellissima e toccante la mostra “Calpestare la Guerra”, fino al 1 marzo 2014, 50 tappeti sul tema della guerra provenienti dall’Afghanistan. Tappeti da calpestare, tappeti su cui sedersi. Tappeti da vivere.
  • Dal MART al MUSE, il Museo di Scienza interattiva che ha sede a Trento e che è stato inaugurato poco più di un anno fa. Lo ha ben descritto la mia amica Elena in questo post. Posso solo aggiungere che, soprattutto visitandolo con un piccoletto, una giornata non è sufficiente. È un condensato di scienza e l’essere interattivo ti porta a scoprire divertendoti. Ovviamente, ciascuno lo visita e lo apprezza partendo dal proprio livello culturale ed il bello del MUSE è l’essere interessante sia per i grandi (anche per gente che di scienze ne sa)ch e per i piccini, perché ci sono vari livelli di approfondimento, dal bambino allo scienziato.

muse per bambini

  • Se intendete visitare sia il MART che il MUSE, vi conviene acquistare la Trento Rovereto Card, che con 20 euro vi dà accesso per 48 ore a tutti i musei di Trento e Rovereto, oltre ai mezzi di trasporto pubblici, incluso il treno da Rovereto a Trento, decisamente comodo in quanto le stazioni sono entrambe vicinissime al centro pedonale delle due città.

Visitare Rovereto e Trento con la Trento-Rovereto Card

  • Accanto alla cultura, sia a Rovereto che nei dintorni, è da non tralasciare l’enogastronomia. Preparatevi a mangiare e bere molto bene e ad un giusto prezzo. In particolare, in questo periodo sono presenti i Mercatini di Natale, che sono un’ottima opportunità per testare la cucina del posto (ma anche quella di un po’ più in su!) a prezzi convenienti. I mercatini non sono soltanto cibo sostanzioso e vin brulè, ma anche artigianato locale e prodotti di qualità, che abbiamo notato sia ai Mercatini di Rovereto, ricchi di eventi collaterali col predominante tema della Pace tra i popoli, che a quelli di Trento.

mangiare a rovereto

  • Venendo al cibo, noi abbiamo testato, ben apprezzato e vi consigliamo: Assaporando a Rovereto (trattoria con possibilità di asporto, cucina sardo-roveretana, servizio simpatico ed assai veloce, eccellente rapporto qualità/prezzo e bambini benvenuti con menù dedicato, giochi e colori), L’Aquila d’Oro a Trento (bel bar/tavola calda, molto stiloso, con piatti veloci, gustosi e prezzi nella media), Kapuziner Am See a Riva del Garda (in pieno stile bavarese, con ottimi piatti sia trentini che bavaresi, birra eccellente, giochi e colori per i bimbi, oltre ad un menù a loro dedicato). Assolutamente approvata anche la ricchissima e vitale colazione (ma anche l’accoglienza, la location e la bella struttura) del garnì La Casa del Pittore di Rovereto dove abbiamo soggiornato.

Dove dormire a Rovereto: a Casa del Pittore

  • Dal cibo al vino: i tantissimi vigneti della zona offrono ottimi vini, sia bianchi che rossi. Noi abbiamo visitato una bellissima cantina familiare, Grigoletti a Nomi, pochi chilometri a nord di Rovereto. I Grigoletti sono una famiglia e tutta la famiglia lavora con passione alla realizzazione di vino di qualità.

grigolettiL’incontro tra le generazioni e l’amore per la propria terra ed il proprio lavoro trasuda dalle parole di Marica e Carmelo, che ci hanno mostrato la meravigliosa cantina (mitica Marica che che ha iniziato con un “abbiamo scavato per trent’anni come le talpe”) e la sala degustazioni, voluta da Bruno Grigoletti in tempi in cui il turismo del vino non esisteva ancora.

sala degustazioni

Un’azienda e delle persone lungimiranti ed appassionate. E dei vini da far perdere la testa, in particolare i due da dessert, San Martin e Maso Federico, dedicati ai piccoli di casa. Se siete diretti in zona, chiamate i Grigoletti, saranno lieti di aprire le porte della loro casa/azienda/cantina e di farvi entrare nel loro mondo. Se andate la prima domenica di dicembre, una sorpresa vi attenderà: il Matrimonio dei Sapori.

Un’informazione in più per iniziare ad organizzare il vostro viaggio a Rovereto e dintorni: ricordatevi che al lunedì i musei sono chiusi!

E voi, siete stati a Rovereto, cosa vi ha colpito di più?

rovcereto illuminata

Io sono rimasta affascinata da Rovereto by night: quando scende il crepuscolo, i palazzi si illuminano con immagini e frasi di pace. Un motivo in più per visitare Rovereto in questo periodo, no?

Related Images