Eccellenze e tradizioni della Slovenia

La Slovenia è un piccolo Paese dalle grandi tradizioni ed eccellenze.

Negli ultimi tre post vi ho accompagnati alla scoperta dei suoi luoghi più belli e avevo promesso una sorpresa a tutti gli appassionati di sci. Ricordate?! Bene, è arrivato finalmente il momento di parlarvene!

Intanto, vediamo insieme quali sono i fiori all’occhiello che questa terra tra Mediterraneo ed Alpi, dalla storia tanto antica e ricca di eventi e dominazioni, vanta:

IMG_4657

Il vino della Slovenia

Il vino, è la prima cosa che abbiamo avuto i piacere di scoprire in questo breve, quanto fitto tour, iniziato proprio con un brindisi. La Slovenia, grazie alle sue particolari condizioni climatiche ed alla composizione del terreno è considerata una delle migliori zone vinicole del mondo. Benché la produzione sia, per ovvie ragioni, alquanto limitata (parliamo di 80/100 milioni di litri all’anno), la qualità dei vini è molto alta e un buon 70% raggiunge gli standard di qualità e qualità superiore. cinquantadue i vitigni, di cui trentasette bianchi e quindici rossi. Tra i vini più noti ci sono il Riesling, la Malvasia, il Ribolla, il Furmint, il Refosco ed il Terrano. Mentre, tra i più ricercati ed autoctoni abbiamo lo Zelen, il Pinela, il Klarnica, il Pikolit, il Vitovska e il Glera. A questi se ne aggiungono alcuni rari come il Rumeni Plavec, il Ranfol ed il Krajevina oltre , chiaramente,  a tutti quelli internazionali come Chardonnay, Sauvignon, Pinot, ecc. ecc. Vi suggerisco di visitare qualcuna tra le numerose cantine, lacune delle quali molto antiche per apprezzare a pieno questi vini, magari accompagnandoli con prodotti tradizionali.

IMG_4664

IMG_4660

Il cibo della Slovenia

Il cibo, accanto ad un buon bicchiere di vino non può mancare dell’ottimo cibo, appunto. In fatto di tavola, gli sloveni sono veramente degli intenditori. A partire dalla presentazione dei piatti, alla qualità dei prodotti, la loro cucina è ottima. A patto che vi piaccia la carne, che è uno degli ingredienti principali. Se come me, siete tendenzialmente vegetariani, non preoccupatevi, troverete sicuramente una buona minestra di zucca o di funghi, verdure, ma anche pesce e dolci deliziosi. La cucina slovena è estremamente ricca e varia e spazia tra ingredienti mediterranei ad altri di montagna.

IMG_4828

IMG_4476

Benessere ed accoglienza slovene

Benessere ed accoglienza, le metto al terzo posto. Gli antichi romani dominarono per sette secoli il territorio che oggi è sotto la bandiera slovena e la loro cultura della cura del corpo e dei bagni termali è ancora molto sentita da queste parti. Terme, SPA e centri benessere sono diffusi ovunque e la maggior parte degli hotel ne è provvista. In tanti, approfittando della vicinanza dal confine, si concedono un fine settimana rilassante in Slovenia. Qui troverete sempre la tranquillità per ricaricare le batterie, tra natura e buona tavola. Inoltre, l’accoglienza che riceverete vi farà sentire sempre a casa.

IMG_4753

IMG_4845

Visitare la Slovenia in una settimana: un itinerario tra natura e città

Il ferro battuto: un’eccellenza slovena poco conosciuta

Il ferro battuto, sapevate che i chiodi che reggono le fondamenta della città di Venezia sono stati forgiati in Slovenia?! Proprio così ed esattamente a Kropa un villaggio sorto nel 1498, famoso per la lavorazione del ferro battuto. se passate di qui, visitate il Museo del ferro e provate anche voi a battere il vostro chiodo sull’incudine. Vi anticipo che l’impresa sarà alquanto impossibile, ma pensate che nel passato si producevano migliaia di chiodi al giorno, a testa e che anche le donne erano impegnate nella loro lavorazione.

IMG_4870

IMG_4926

I castelli della Slovenia

I castelli della Slovenia sono tra i più belli e meglio conservati d’europa. Se ne conterebbero oltre un migliaio costruiti in varie epoche, a partire dal medioevo. Oggi ne restano una cinquantina, adibiti a musei e persino ristoranti ed alberghi. Non esiste un vero e proprio percorso segnato che li unisce tutti, ma ciò non toglie che ognuno di voi possa seguire il proprio, magari partendo dal Catello di Predjama, costruito in una grotta carsica a strapiombo su di un fiume, passando per quello magico sul lago di Bled ed arrivando al castello di Ptuj, perfettamente conservato. Se volete provare a passare la notte in uno dei manieri adibiti ad alberghi, provate a prenotare qui il vostro.

IMG_4580

Cosa vedere in Slovenia: il castello di Predjama e le grotte di Postojna

Gli sci e gli yachts Elean

Elan, alzi la mano chi non ha mai sentito questo nome! Come non conoscere questo marchio, famoso ormai in tutto il mondo per gli sci. Sono stati i miei primi sci e ancora li conservo in garage, ma ho scoperto solo durante questo tour che Elan è Slovena. Eh già, questa piccolo Paese vanta anche questo grande primato: l’azienda nata durante la seconda Guerra Mondiale, più volte premiata come marca più innovativa nel mondo dello sport ha sede a Begunje na Gorenjskem, in Slovenia. Non solo, la Elan è nota, soprattutto oltre oceano, per i suoi yachts. Abbiamo avuto il privilegio di visitare l’azienda e scoprire l’intero processo produttivo sia degli sci che del cantiere navale e devo dirvi che è stata una delle esperienze più belle di questo blog tour. Vedere da vicino come nasce uno sci e poter entrare in una barca a vela in costruzione è stato, oltre che estremamente istruttivo, anche molto entusiasmante, per me che amo questi sport. Elan che vuol dire abbrivio, impeto, slancio è una parola che esprime positività ed energia vitale, qualità che rappresentano a pieno l’identità di questa azienda.

IMG_4674

Testo e foto  di Tania de Cesare

Un giorno a Lubiana: cosa vedere e cosa fare in una giornata

Related posts

3 thoughts on “Eccellenze e tradizioni della Slovenia”

Leave a Comment

1 × cinque =

Fai l\'operazione indicata *