La Festa delle Torri a Monte Argentario

Bella, proprio bella la Festa delle Torri che ha avuto luogo sabato 8 giugno, in uno fra i territori più belli della Toscana, il Promontorio del Monte Argentario.

WP_000164

L’antico Stato dei Presidi che ha governato a lungo nel sud della Toscana tra il XVI° ed il XVIII° secolo, ha lasciato sul territorio che governava una costellazione di torri da guardia e da difesa la maggior parte delle quali, ancora oggi, si erge (sebbene in alcuni casi siano rimasti solo ruderi) sulla fascia costiera che si spinge da Talamone fino quasi a Capalbio.

Le torri sono oggi scrigni ricchi di storia, aneddoti, leggende che rendono ancora più attraente la costa della Maremma del sud e la Festa delle Torri, organizzata dall’associazione Art Day, è un modo interessante per coniugare cultura del territorio con il divertimento per grandi e piccoli.

WP_000158

L’idea è quella di riproporre il sistema delle segnalazioni che avveniva da torre a torre in caso di pericolo via mare, con fumogeni che, ad un’ora stabilita partono dal cuore delle fortificazioni, la Fortezza spagnola a Porto S. Stefano, e di torre in torre seguendo il periplo della costa, ritornano al luogo di partenza dove è l’evento vero e proprio.

Inutile dire che il coinvolgimento e la partecipazione sono totali!

Ciascuna torre, nel caso sia in terreno privato nei pressi di essa, è stata presa d’assedio da un gruppo di persone, grandi e piccoli, pronti a far partire i fumogeni non appena s’intravedono quelli della torre che li precede.

WP_000167

Nel frattempo, nella Fortezza spagnola, l’evento è iniziato con una conferenza proprio sulle torri nelle sale del museo dove erano ospitate alcune riproduzioni di torri, create da Art Day, con i materiali più vari, dai biscotti, alla sabbia, ai bicchieri fino alla carta igenica!

Alle 20.00 in punto è partito il primo segnale quando, alla fine del countdown, sono stati accesi i fumogeni che hanno dato il via alla festa mentre, sulla grande terrazza aperta della Fortezza, era stato allestito il bancone bar dove si potevano gustare aperitivi e stuzzichini e godere della serata sdraiati sui cuscini sparsi per terra.

Poco più di mezz’ora, trascorsa tra musica e chiacchere, ed il fumo rosso ha di nuovo investito il forte indicando che le segnalazioni erano terminate…e cominciava la festa!

Una volta rientrati i gruppi sparsi sul percorso delle torri, è iniziato il buffet, semplice e gustoso: salumi avvolti su grissini, scaglie di formaggio, bruschetta al pomodoro, pasta e fagioli, porchetta e per finire la mega torta-Fortezza che ha concluso la cena…ma non la festa!

WP_000180

Infatti, la serata è proseguita con i giovani, tanta musica e il “cocktail contest” in cui quattro dei gruppi partecipanti hanno creato altrettanti cocktail valutati da una giuria di “appassionati esperti”.

Volete sapere chi ha vinto? Voci mi hanno detto il Calamoresca (amarasca, rosmarino, base di vodka), io a mezzanotte e mezzo ero cotta ed ho terminato l’assalto del forte!

Volete sapere dove, quando e come? Ogni anno a Monte Argentario, prima settimana di giugno, acquistando il braccialetto (quest’anno era dieci euro) che permette di entrare dall’Associazione Art Day (qui la pagina FB)

art day

Alla prossima!

Related posts

1 thought on “La Festa delle Torri a Monte Argentario”

  1. […] ogni anno, ormai sono un’affezionata dell’evento, ho partecipato alla Festa delle Torri che si tiene nella prima metà del mese di giugno, grazie all’associazione Art Day, e che […]

Leave a Comment

20 − 18 =

Fai l\'operazione indicata *