La Madonna del Parto di Piero della Francesca

Il mio nome è Myrhiam,
ma voi usate chiamarmi in altro modo…EDM_2346 quadE’ da tempo, ormai, che devo al maestro Piero della Francesca da Borgo di San Sepolcro dei ringraziamenti…

E’ grazie all’Amore che egli provava per la di lui madre, per il suo senso della religione ma ancor più per via degli studi in cui egli, più di tutto, capì che poteva avvicinarsi alla verità, alla conoscenza, che seppe ritrarmi come nessun altro…EDM_2340 mod5315 webRiportata quasi alle fattezze dipinte da chi mi volle, seppur spostata dalla primigenia locazione in un moderno luogo, consono ai tempi moderni e facilmente fruibile dai piccoli cuccioli d’uomo, vi aspetto in terra toscana, a Monterchi, per raccontarvi con semplicità come di bellezza il mondo sia pieno…collage MonterchiMastro Piero volle ritrarmi in mezzo ad angeli simmetrici, scambiando colori complementari per modificar le uguaglianze, quasi a far capire che, seppur diversi in apparenza, i due semi dell’esser umano son fatti della stessa sostanza…Angeli…e che dir della metafora allusiva rappresentata dalla tenda, che svela ma sopra tutto avvolge, per cui col gesto dei cherubini è allo stesso tempo esplicata la volontà a svelare il mistero ma ancor più la magnanimità dell’esser madre, che come chioccia tutti coccola e custodisce sotto il suo caldo manto…EDM_2346Ed ora voglio fugare, una volta per tutte, il perchè di quella posa unica: tanti altri provarono a ritrarmi incincta, quindi senza cinta, per colmare quel mistero nel mistero del concepimento in virtù dello Spirito Santo…MyrhiamIl mio non è un atteggiamento da sciantosa, ma neanche di sfida: è semplicemente la postura che qualsiasi donna, come io fui, assume nel periodo pre-Natale, perchè di taglia piccola ma con un gran fardello in seno…EDM_2341 quad…e di questo gesto le genti d’ogni terra parlarono come d’affronto, di sfida, di intolleranza…

Io, che figlia di Nazareth, crebbi negli insegnamenti ebraici di Amore e grazia, Verbi silentis muta mater (madre muta del verbo silenzioso), non avevo null’altro da dire o da mostrare, che la mia serena maternità, altrove illustrata con libri, luci, bimbi raggianti…

Io non sono una metafora, ma Madre:

mi chiamo Myrhiam, figlia di Anna e Gioacchino, moglie di Giuseppe, madre di Gesù.

Ma tu mi conosci come Maria…TTExp Sansepolcro

Grazie ad Advertigo, che con il #ttexperience di #Sansepolcro per il #paliobalestra 2013 mi ha dato la possibilità di poter ammirare questa meraviglia del genio umano…

Related posts

63 thoughts on “La Madonna del Parto di Piero della Francesca”

  1. Eugenia

    Il breve monologo di una donna che, come tante, nel silenzio della propria umile vita, ci regala tenerezza e serenità. Bel lavoro Ernesto! #ttexperience ##Sansepolcro #paliobalestra

    1. Grazie, Eugenia.
      La bellezza salverà l’Universo…
      …ed io ci credo fermamente.

  2. Alla fine ce l’ho fatta… e devo dire hai fatto proprio bene a condividere con me questo bellissimo post!

    Ieri ero in un museo d’arte moderna e…non ce l’ho fatta…

    Oggi lego questo e mi dico…domani rivado in quel museo…poi semmai te ne parlo

    1. Grazie, Andrea.
      Bisogna imparare, secondo me, a lasciar parlare ciò che ci circonda. Nella pittura, come in tutte le opere d’Arte, c’è sempre e comunque un messaggio recondito che ci ha voluto lasciare chi l’ha realizzata: che riguardi lui o l’oggetto da lui ritratto…

  3. […] scrigno di tesori all’interno: infatti questa Chiesa Museo ospita il ciclo di affreschi di PIERO DELLA FRANCESCA, LA STORIA DELLA VERA CROCE, imperdibile , un capolavoro assoluto per tutta la pittura […]

  4. […] scrigno di tesori all’interno: infatti questa Chiesa Museo ospita il ciclo di affreschi di PIERO DELLA FRANCESCA, LA STORIA DELLA VERA CROCE, imperdibile , un capolavoro assoluto per tutta la pittura […]

Leave a Comment

19 − 15 =

Fai l\'operazione indicata *