Matera, cosa vedere

Matera è una città particolare, che lascia spesso senza fiato tutte le persone che vi si trovano a visitarla. Gli antichi quartieri che la formano, noti per l’appunto come sassi di Matera, non sono altro che una serie di grotte scavate nella roccia calcarea. Si tratta senza ombra di dubbio, di uno dei luoghi più unici e spettacolari tra tutti quelli che si trovano in Italia.

Matera si trova in un angolo remoto del sud Italia, nella piccolo regione della Basilicata. Non è sicuramente un luogo facile da raggiungere, ma questo è anche uno dei fattori che ne ha permesso la sua conservazione. Non è sicuramente una delle mete turistiche per eccellenza, ma da quando è diventato patrimonio mondiale dell’UNESCO nel 1993, il numero di visitatori è sempre in costante crescita.

Il numero di attività ricettive è in lento aumento, ma la città e tutta la zona circostante sono ancora di una bellezza primitiva. Girare per gli antichi sassi, rende un soggiorno in questa città molto suggestivo.

 

Una passeggiata nei dintorni di Matera

Dalla stazione ferroviaria di Matera, si può raggiungere il centro cittadino con una comoda passeggiata. Il primo scorcio dei sassi è in grado di mozzare il fiato. Un groviglio di case e rocce grigie, in contrasto con l’eleganza della parte più moderna della città. L’ambiente sembra quasi irreale, da quanto è atipico.

Gli edifici si arrampicano su e giù per la collina. Le caratteristiche costruzioni della parte antica della città, vedono le case ammucchiate una sull’altra. In alcuni casi, i tetti di alcune case fungono da strade per le abitazioni che si trovano sopra. Tutto questo, deriva dal fatto che queste abitazioni erano scavate nella roccia, e le grotte originali si estendevano all’esterno con delle facciate che ricordavano degli edifici.

Il metodo migliore per esplorare questi quartieri, è muoversi tranquillamente a piedi, vagando per il dedalo di strade che li compongono. Il sali e scendi irregolare, che spesso si conclude in vicoli ciechi permette di scoprire chiese rupestri e costruzioni fuori dal comune.

Cosa fare a Matera

Matera è una città ideale per chi vuole rilassarsi in un luogo senza tempo, ma allo stesso visitare una parte d’Italia celata al turismo di massa.

Per gli amanti dell’arte, il MUSMA è un museo che ospita sculture moderne disposte nei vari angoli di questo suggestivo edificio. Il palazzo che ospita il museo, eretto nel XVII secolo, è un ambiente grottesco e alquanto particolare.

La Casa Grotta di Vico Solitaria è l’attrazione più nota di Matera, ma che è in grado di mostrare come si viveva anticamente in queste grotte/case alquanto particolari. La ricostruzione di un nucleo familiare del XVIII secolo (in media una famiglia in quel tempo era composta da sei persone), mostra la relazione tra vita di tutti i giorni e il condividere lo spazio con animali come mucche, polli e maiali. Infatti, per tenerli al riparo durante la notte, gli animali domestici riposavano a stretto contatto con i membri della famiglia.

Dove soggiornare a Matera

La città offre una vasta selezione di hotel, B&B e piccole pensioni dove godere dell’ospitalità degli abitanti di questo luogo. Persone cordiali e semplici, sono pronte ad aprire le porte delle proprie attività o abitazioni alle persone che vogliono scoprire questo luogo nascosto ai più.

Per chi decide di soggiornare in uno dei tanti B&B presenti in città, in molti casi avrà la possibilità di dormire in uno dei caratteristici sassi di Matera. Queste grotte, che ora sono state ristrutturate per garantire tutto il comfort necessario per un soggiorno riposante, sono una vera particolarità per i turisti.

La particolarità più interessante di soggiornare in un B&B nel centro di Matera, è sicuramente la posizione. Molti di queste dimore, offrono fin dalle prime luci del mattino un panorama incredibile a chi vi soggiorna. L’atipicità di questa città, rende irreale svegliarsi e ammirare la sua conformazione.

Related posts

Leave a Comment

cinque × uno =

Fai l\'operazione indicata *