Reader Interactions

Comments

  1. ernestdematteis says

    Paola,
    ti avevo già scritto di quanto mi faccia male ogni volta vedere quel ponte…
    Gli anni ’90 del secolo scorso sono stati l’esempio dell’indifferenza dell’uomo occidentale contemporaneo, che aveva come vicini di casa popoli che si stavano letteralmente scannando e a tal riguardo non muoveva un dito, se non per far ancor più danni… Su bosniaci e serbi sorvolo, perchè non mi è mai piaciuto far di tutta l’erba un fascio, ma su italiani, francesi, austriaci e tedeschi, no.
    Il ponte di Mostar è il segno della poca attenzione alla cultura, all’arte ed all’essere umano in generale.
    Punto.
    Comunque il post, manco a dirlo, è fighissimo…
    Pace e bene…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sette + 11 =

Fai l\'operazione indicata *