Olimpiadi a Roma nel 2020? Travel bloggers, diciamo SI!

Domani i travel bloggers d’Italia si riuniranno a Roma per il Travel Blogger Elevator. A causa di questa maledetta neve, io purtroppo non ci sarò. Ma, dato che saranno molti e che sono bravissimi, propongo loro questo, scusandomi per le tempistiche, ma…mi è venuto in mente solo ora.

Perchè anche noi travel blogger non “caldeggiamo” la candidatura di Roma alle Olimpiadi 2020? Perchè non scriviamo anche noi una lettera al Primo Ministro Monti perchè sostenga la candidatura italiana? Lo hanno fatto gli sportivi, perchè non lo facciamo anche noi?  Questa è la mia idea. Spero la condividiate. Proprio noi, amanti dei viaggi, abbiamo l’obbligo morale di far conoscere il nostro paese. E quale occasione migliore delle olimpiadi?

“Caro Premier, in questa giornata di neve Roma ha ospitato i travel bloggers d’Italia. Giovani per lo più. Tutti amanti dei viaggi e, in primo luogo, dell’Italia. Tutti insieme Le chiediamo di sostenere la candidatura Olimpica per Roma 2020. Nonostante le difficoltà di questo periodo, dobbiamo guardare avanti. Pensare positivo. Far sì che gli italiani tornino ad aver fiducia nel loro Paese. E gli stranieri riprendano a visitarlo. Le Olimpiadi a Roma nel 2020 sarebbero il rilancio del nostro Paese. Ci aiuti. Lo rilanceremo insieme.”

Roma, 11/02/2012

Silvia Ceriegi e…

Che ne dite, raccogliamo le firme?

Related posts

5 thoughts on “Olimpiadi a Roma nel 2020? Travel bloggers, diciamo SI!”

  1. Brava Silvia: idea strepitosa! Spero che sia adottata da tutti i giovani bloggers!

    1. Cri, la notte porta idee…ma il giorno pure…

  2. Roma 2020 è un’ottima occasione, ma non limitiamoci a quello.
    A Milano nel 2015 dovrebbe esserci l’Expo internazionale, che ha rilanciato, quando ben organizzata, città come Siviglia e Lisbona.
    Quindi sottoscrivo la richiesta al presidente Monti, ma non fossilizziamoci solo su di un traguardo lontano 8 anni.
    Ci si dia da fare qui, adesso.
    Che gli spunti non ci mancano…
    Ostia Antica Silvia ti aspetta…

  3. antoguida

    personalmente credo che sia meglio fare piccoli passi verso la ricostruzione e pensare alle Olimpiadi più in là quando saremo un Paese serio in grado di offrire davvero servizi e infrastrutture. Ma vi ricordate i Mondiali del ’90? Vergognoso..

  4. Leo

    ciao silvia….in realtà io sono più propenso al no!
    la spesa prevista per l’evento è di circa dieci miliardi di euro, di cui la metà dovrebbe metterli lo stato…poi sul preventivo aggiungi almeno un 50% (per atene hanno speso 3 volte tanto e quell’evento ha aiutato la situazione attuale, per londra stanno spendendo due volte tanto…). Per non parlare delle infiltrazioni malavitose che ci sono quando si parla di cifre così alte (non solo in italia) e delle varie cattedrali nel deserto presenti in giro per l’italia dopo eventi di grande portata: l’espresso ha fatto un interessantissimo servizio a riguardo… stadi e palazzetti costruiti a metà, interi quartieri utilizzati per 1 mese ed ormai in degrado totale (e si parla di costruzioni di questo secolo, non di quello scorso!!!)
    Insomma, io sarei più per investire quei miliardi sul settore turistico premiando aziende, enti ed eventi più virtuosi…

    ps: complimenti per il blog!

Leave a Comment

7 + diciassette =

Fai l\'operazione indicata *