Quando il volo è in ritardo: cosa spetta ai viaggiatori e come chiedere i rimborsi

Spread the love

Quando il volo è in ritardo, ci si arrabbia sempre. Invece bisognerebbe prendere tutto con filosofia e pensare alla parte economica. Ovvero: l’aereo ritarda? E io ci guadagno. Così inizio già a mettere i soldi da parte per il viaggio successivo. Ottenere il rimborso del biglietto per un ritardo aereo non è così semplici, da soli. Conviene avvalersi di agenzie apposte, come Flightright, che da diversi anni è in prima linea per i diritti dei passeggeri del trasporto aereo e permette, in pochi, semplici, clic, di ottenere rimborsi e risarcimenti per voli aerei cancellati o in ritardo.

Su Flightright è possibile, in qualsiasi momento, verificare se un ritardo aereo subito in precedenza dava diritto ad un rimborso oppure no. Semplicemente, basta andare sulla pagina “volo ritardo” ed inserire:

  • aeroporto di partenza
  • aeroporto di destinazione
  • data del volo
  • numero del volo

per sapere se il ritardo dava diritto ad un rimborso oppure no.

Ma vediamo quando un volo in ritardo può dare diritto ad un rimborso.

Si ha diritto ad un risarcimento quando il  ritardo aereo è uguale o superiore a tre ore.  I passeggeri coinvolti in un ritardo aereo uguale o maggiore di tre ore hanno diritto ad un risarcimento compreso tra i 250 e i 600 euro indipendentemente da quanto hanno pagato il loro bliglietto aereo.

Quando il ritardo aereo supera de due ore, la compagnia aerea deve mettere a disposizione snack e bevande.

Se il volo viene addirittura rimandato al giorno successivo, la compagnia aerea deve provvedere alla sistemazione in albergo per il pernottamento.

Quando chiedere un rimborso aereo

È possibile far valere i propri diritti in termini di ritardi aerei fino a tre anni dopo il ritardo.

Per voli che partono o atterrano nell’Unione Europea, condotti da compagnie aeree con sede in Europa, i ritardi aerei sono disciplinati dal Regolamento (CE) n. 261/2004, che stabilisce l’entità del rimborso sulla base della distanza del volo.

Quanto spetta di rimborso per un ritardo aereo

  • Per tratte brevi (fino a 1500 chilometri) spetta un risarcimento di € 250
  • Per tratte medie (fino a 3500 chilometri) spetta un risarcimento di € 400
  • Per tratte lunghe (oltre 3500 chilometri) spetta un risarcimento di € 600

Cosa pretendere quando il volo è in ritardo

È probabile che stiate leggendo questo articolo proprio mentre il vostro volo è in ritardo. Ecco qui cosa dovete fare (e pretendere) mentre attendete che il vostro volo decolli:

  • Fatevi comunicare per iscritto dalla compagnia aerea il motivo del ritardo;
  • Conservate scontrini e ricevute dei pasti consumati nelle ore di attesa;
  • Pretendete l’assistenza a terra;
  • Calcolate quanto vi spetta utilizzando il calcolatore del risarcimento che trovate sul sito web di Flightright.

Dunque: un volo in ritardo è sempre una scocciatura e su questo non ci sono dubbi, però sapendo che si hanno dei diritti e che esistono dei portali di supporto attraverso i quali poter chiedere facilmente i rimborsi rende tutto più facile. E poi, dai, coi soldi dei rimborsi si può già progettare un nuovo viaggio!

 

Related posts

Leave a Comment

14 − 3 =

Fai l\'operazione indicata *