Tutto quello che c’è da sapere sulla birra belga

Questo non è un post qualsiasi sul Belgio, ma un post sulla birra belga.

Pensate di sapere tutto sulla birra di questo Paese?! Scommettiamo che vi sbagliate?!

P1000927

Allora, vediamo un pò:

  1. Quanti tipi di birra pensate esistano in Belgio? Un paio?! Una decina?! Un centinaio?! Acqua, in Belgio esistono circa ottocento tipi diversi di birra.
  2. Quante birre esistono, considerando edizioni limitate e variazioni sul tema? Moltiplicate il numerino di prima almeno per dieci e si arriva a circa ottomila!
  3. Quanta birra si produce in Belgio? Quasi due miliardi di litri l’anno, il 60% dei quali destinati all’esportazione. Per farvi un’idea, l’Italia intera ne produce circa un miliardo e mezzo e se pensate che il Belgio ha più o meno le dimensioni della Sicilia, beh scusate se è poco…

birra trappista

Uno dei tipi di birra più conosciuti ed apprezzati, è quella trappista che prende il nome dai frati che la producono. Al mondo esistono solo undici birre che possono essere definite trappiste, sei delle quali provengono dal Belgio e sono: Achel, Chimay, Orval, Rochefort, Westmalle  e Westvleteren.

In epoca medievale la birra si produceva come alternativa all’acqua, spesso non potabile, per evitare malattie ed infezioni. Successivamente, nel 1600, i frati ebbero l’ordine di diventare autosufficienti e fu così che iniziarono a produrre autonomamente la birra necessaria al proprio consumo. Da qui, questa tradizione ormai millenaria, così legata all’Abbazia si è mantenuta pressochè immutata. Si, perché ancora oggi , una birra per poter essere definita trappista deve essere prodotta all’interno dell’abbazia e, soprattutto, il ricavato della sua vendita può essere utilizzato unicamente per il sostentamento stesso dei frati o devoluto in beneficenza.

P1000944

Detto questo, dove si può bere della buona birra in Belgio? Un pò ovunque, risponderete. Beh sì, la birra si beve ovunque. Nei ristoranti, nei bar… qualcuno penserà al pub. Eh invece no, al pub no, non in Belgio almeno. Il pub è irlandese o semmai inglese, ma non belga. Proprio NO! quindi, mi raccomando, se leggete questo post non dite più in giro che siete stati in un pub in Belgio a bere della birra.

La birra in Belgio si bene nei bruin cafe, tradotto sarebbe caffè neri. Ogni città ne ha almeno un paio.

I bruin cafe spesso sono  dei locali un po’ cupi, infatti da questa caratteristica deriva il loro nome, in cui sono visibili i segni del tempo, soprattutto dell’epoca in cui era consentito fumare all’interno dei locali. Al caffè nero, normalmente non si mangia, se non in particolari orari e prevalentemente vengono serviti piatti freddi come formaggi o salumi.

Tra i più caratteristici vi segnalo:

  • De Dulle Griet a Ghent, dove se ordini una Kwak ti chiedono di toglieri una scarpa e non te la restituiscono sino a che non finisci la birra.
  • De Zeegeuzen ad Ostenda, dove la birra Gueuze viene servita con l’aggiunta di un ingrediente segreto.
  • ‘t Brugs Beertje a Bruges, dove potete trovare oltre cento tipi di birra.
  • Delirium Tremens a Bruxelles, un posto un pò più turistico degli altri, ma da provare.

Delirium Tremens

Se siete curiosi di vedere tutto il processo di produzione della birra, allora vi suggerisco di andare a visitare una delle sei abbazie che producono birra trappista oppure De Halve Maan a Bruges, l’unico birrificio nel centro storico di una città, dove potrete assaggiare la Brugse Zot non filtarta, a mio avviso una delle birre più buone del mondo.

Ora sapete quasi tutto della birra belga, vi manca solo di scoprire con quali piatti potete abbinarla, ma per questo dovete continuare a seguirmi!
Testo di Tania de Cesare con la collaborazione di Thomas van der Aa
Foto Thomas van der Aa

Related posts

8 thoughts on “Tutto quello che c’è da sapere sulla birra belga”

  1. Mi permetto di aggiungere tre tappe imperdibili a Bruxelles:
    1 – Brasserie Cantillon (56 rue Gheude), birrificio inaugurato nel 1900, produce Geuze e Lambic tra i più rinomati
    2 – Restobières (9 Rue des Renards) l’eccentrico proprietario e chef di questo ristorante cucina solo piatti cucinati con la birra
    3 – Moeder Lambic (68 rue de Savoie) meno turistico del Delirium Tremens, ha sempre un’ottima offerta di birre artigianali belghe ma non solo: qui si può anche mangiare.

  2. […] se in Belgio esiste una cucina tipica. Ci scommetto! In effetti, questo Paese, noto più per la birra, la cioccolata ed il Parlamento europeo, non si distingue per una qualche particolare […]

Leave a Comment

sedici − 5 =

Fai l\'operazione indicata *