Viaggio di Pietra

Invitato – istigato da Monica di Viaggi e baci e dalle sue Pietre dei miei viaggi che trovate qui racconto a mio modo come le pietre mi affascinano, scegliendone emozionalmente 3 diverse ma importanti in ugual maniera.

Io esisto.
Non mi sentirete parlare.
Non mi lamenterò.
Non mi piegherò al passare del vento.

Solo uomini integri
che del rispetto delle cose
e della materia del creato
hanno fatto loro verbo
solo costoro ci domineranno
e ci renderanno celebri
osannate ed ammirate.

Come quell’Imperatore
così vicino alla gente,
che Amò il mendicante
ultimo fra gli ultimi
e lo scortò in terra Santa
per metter fine alle guerre
di stolti contro inetti;
e che assurse me
di otto in otto parti
come suo Mausoleo
ad Imperitura memoria.

Od ancora come chi
profanando e riutilizzando
case e templi antichi
abbellì senza spendere
nuove abbazie religiose
utilizzando il lavor pagano
per arrichirle di simbolismi
che ancor oggi incuton timore.

O di chi, ignaro!,
volle provar ad imitarmi
e ponendomi a corona
di strutture ben congegnate,
ne provocaron danno
che ancor gente si duole
e che ammonir dovranno
a chi in futuro vorrà
provare ad ammaestrarmi.

Ricordati, viandante:
di quando in quando
di me vedrai l’opere
che l’uomo ha assemblato
Taci ed Ascolta:
a te m’inchinerò,
i tuoi giorni rallegrerò
e di te io parlerò.

Io sono la pietra
su cui fonda il tuo pianeta
e da cui tutto nasce.

Io esisto…

Le pietre parlanti sono:

Castel del Monte di Federico II di Svevia – Andria

Abbazia benedettina di San Felice – Giano dell’Umbria (PG)

Palazzo del Governo – L’Aquila

in ITALIA.

Related posts

2 thoughts on “Viaggio di Pietra”

  1. grazie per il tuo contrinuto Ernesto! come sai la scelta è già stata fatta qualche giorno fa e ti è stato riservato la chiusura della mappa dei tesori!

    1. Lo so e te ne ringrazio infinitamente.
      Pace e bene…

Leave a Comment

11 − 2 =

Fai l\'operazione indicata *