Domenica in città: un pic nic per sentirsi in vacanza!

Domenica mattina, sveglia con calma, colazione da seduti per tutti, lungo temporeggiamento sul come giocarsi la seconda giornata del week end, quella che non si può sprecare perchè poi è lunedì, perchè c’è chi è già al mare, chi sta per partire o almeno sta organizzando il viaggio invece noi dobbiamo girare ancora due fogli di calendario per poter esclamare: “Chiuso per Ferie!” Eravamo in questo stato quando arriva il messaggio della coppia di amici di turno: “che fate?, noi andiamo al “PIC-NIC FESTIVAL”, venite?” http://picnicfestival.blogspot.it/

picnic14_HEADERSITO

Siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!

Tiriamo su 2 teli, una palla, un pò d’ acqua, frutta, l’immancabile erbazzone reggioemiliano e siamo già sul prato!!!

pic nic festival 4

Ad accoglierici troviamo tanti autori Comics e una discreta fila da fare per potersi far realizzare una loro opera. Per me il fumetto è una forma d’arte contemporanea molto interessante, molto ricca di possibilità d’ espressione e soprattutto molto diretta e comunicativa. Scatta immediato nella mia testa il pensiero: “WoW! un’occasione da non perdere! Sarà bellissimo avere un disegno unico, originale con dedica da incorniciare in camera dei ragazzi, un pezzo originale in questo mondo di prodotti in serie: imperdibile!!”…. e subito dopo il mio grillo parlante, l’ altra parte di me: “anche se significa passare metà della giornata in attesa invece che a giocare, leggere, mangiare ridere ecc, insieme a loro” ed è in questo esatto momento che mi sono fermata, mi sono guardata intorno e ho visto che, al contrario di me, la maggioranza delle persone presenti, compresi i miei ragazzi, se la stavano godendo quella giornata: c’era chi disegnava nell’ angolo per le “giovani matite”, chi leggeva (per l’ occasione la biblioteca di quartiere è venuta a prestar libri sui prati), chi andava sull’ altalena, chi giocava a palla (Acc! ad avere già le trippalle!!!)…

giovanimatite

Allora ho capito,  ho preso il nostro bel telo verde come l’erba, mi ci sono stesa sopra, ho respirato profondamente e ho perso il mio sguardo tra le foglie del bellissimo acero che mi regalava la sua ombra, insomma ho iniziato a godermi la giornata!! Da lì è stato un attimo aprezzare la compagnia, le risate, i giochi con i bimbi, le chiacchere, il frullato di frutta e il buonissimo cous cous di verdure preparato dalle due ragazze del catering a domicilio di Dali GoGo.

 pic nic festival 2

Eh si le vacanze sono proprio un atteggiamento della mente! Si può volere una vacanza in cui aver organizzato tutto o da vivere alla giornata, optare per il massimo del confort o l’ esplorazione avventurosa, scegliere la “stessa spiaggia e stesso mare” o andare alla scoperta di una delle meraviglie del mondo, niente però è garanzia totale che riusciremo a sentirci in vacanza se non sapremo porci noi stessi nella giusta “modalità”. Attenti perciò alla sindrome “dell’ occasione persa”, io ne soffro a volte, soprattutto in viaggio e specialmente nei primi giorni dopo aver appeso il cartellodel suddetto “chiuso per ferie”, la sindrome per cui non ci si può perdere nulla delle varie occasioni, eventi e luoghi di nostro interesse nelle vicinanze del luogo di vacanze prescelto, o peggio la sindrome del “è una tradizione” che fa rima con costrizione!! Andare in vacanza significa riconoscere che abbiamo bisogno di prenderci cura di noi, di coccolarci. Questo vuol dire sapersi concedere un tempo e uno spazio diverso dal solito, dal nostro quotidiano, che ci permetta di ritrovarci, di riscoprirci, di dedicarci un’ attenzione speciale. Se riusciremo a far questo allora riusciremo anche a condividere la nostra vacanza con gli altri, a viverla insieme,  a condividerla e a renderla un momento speciale per tutti, ma soprattutto riusciremo a trarre dai momenti vissuti quell’ energia rigenerante che ci riporterà a casa sereni e soddisfatti e (quasi 😉 ) pronti ad affrontare di nuovo i nostri impegni.

chiuso x ferie

Buona Vacanza a Tutti!!!

Related posts

15 thoughts on “Domenica in città: un pic nic per sentirsi in vacanza!”

Leave a Comment

3 + diciotto =

Fai l\'operazione indicata *