Le più belle spiagge della Croazia

Se non siete mai stati in Croazia, non potete immaginarvi la meraviglia delle sue spiagge. Avete presente quelle dell’altro lato dell’Adriatico, ampie e sabbiose? Ecco, le spiagge croate sono giusto l’opposto.

La costa della Croazia è un susseguirsi di rocce e calette sassose, cui si accede parcheggiando nelle piazzole di sosta o, addirittura, sul ciglio esterno della Magistrala, la strada che costeggia il mare lungo tutta la Dalmazia, da Rieka (Fiume) a Cavtat (Ragusa vecchia).

Vi sono anche delle spiagge sabbiose, ma sono veramente rare ed estremamente ricercate e, di conseguenza, affollate. Lo scorso anno eravamo a Porec e lì ci raccontavano che pian piano stanno creando delle spiaggette di sabbia riportata all’interno di un camping, andando in questo modo a ricoprire i tanti tratti di accesso al mare cementato, che sono una prerogativa della costa croata, a cui noi ci siamo abituati, frequentando l’Istria, la Dalmazia e le isole croate da ormai diversi anni, ma che, devo dire, non sono proprio il massimo. Anche se hanno il loro perché: ormai fanno parte del panorama costiero croato, come le scalette di accesso in acqua e gli spogliatoi.

Ma ciò che più mi fa amare le spiagge della Croazia è la vegetazione ed i pini che arrivano fin quasi sul mare, a mo’ di ombrelloni. Sì, le spiagge croate hanno un grandissimo vantaggio: al mattino non hanno bisogno di ombrelloni; basta posizionarsi con un albero o dei massi alle spalle e riesce a stare all’ombra fino a che il sole non arriva a mezzogiorno e questo a noi piace moltissimo.

La Croazia, però, non è solo costa, dalmata e istriana, ma anche tante, tantissime isole, ciascuna di esse con caratteristiche particolari, uniche e diverse l’una dall’altra, anche se vicine tra loro. Spesso gli alberghi ed i campeggi sono sorti in zone “tattiche”, nei pressi di calette o insenature, ma se volete sperimentare ogni giorno una spiaggia diversa, vi conviene scegliere su Adrialin un alloggio in Croazia in una zona comoda per muovervi con la macchina alla scoperte delle spiagge più belle.

Se avete bisogno di ispirazioni, venite con me, in viaggio virtuale, da nord a sud, per conoscere le spiagge croate che a me sono piaciute di più. Le trovate segnalate anche sulla mappa della Croazia che trovate qui.

  • Lanterna in Istria, tra Porec (Parenzo) e Novigrad (Cittanova): all’interno dell’omonimo campeggio, vi sono diverse spiagge interessanti, da quella attrezzata con la sabbia riportata, di cui vi ho parlato sopra, a quelle più selvagge, con rocce o sassi e a tratti cementati.
  • Medveja a Opatija (Abbazia): una spiaggetta di sassi e ciottoli molto carina, anche se un po’ affollata.
  • Njivice sull’isola di Krk (Veglia): tantissima vegetazione, che arriva quasi fino all’acqua e il prato che confina con i sassolini.
  • Veli Žal nei pressi di Lussinpiccolo, con servizio di trenino attivo dal capoluogo dell’isola di Losinj (Lussino)
  • Pudarica e Suha Punta sull’isola di Rab (Arbe): la prima magicamente lunare; la seconda immersa nella vegetazione, con l’acqua color smeraldo. In questo articolo ho raccolto le più belle (secondo me) spiagge di Rab.
  • Kolovare a Zara. Una spiaggia carina e decisamente comoda: un chilometro fuori dal centro città, sotto l’interessante Hotel Kolovare.
  • Copacabana sulla penisola di Lapad, nei pressi di Dubrovnik: la più affollata spiaggia croata che in cui io sia mai stata. Non la mia preferita, ma si sa, prediligo le calette tranquille e semideserte, come quelle di
  • Mljet, l’isola di Meleda, la più verde e più selvaggia della Croazia. Poco a misura di famiglie, nella zona di Polace-Pomena, ma con degli accessi al mare da far perdere la testa. Ehm… pure i piedi, leggete qui!

 

Related posts

1 thought on “Le più belle spiagge della Croazia”

Leave a Comment

20 + sei =

Fai l\'operazione indicata *