Metti una sera a cena in Penisola Sorrentina…

Oggi è ospite di Trippando Corrado di Laurea di viaggio, travel blogger da non prendere troppo sul serio, instancabile amante dei viaggi disorganizzati ed improvvisati, ma soprattutto squattrinati e rigorosamente on the road.

foto di piazza tasso a Sorrento: sulla destra il ristorante O Canonico
foto di piazza tasso a Sorrento: sulla destra il ristorante O Canonico

Non mi sono scelto un tema facile per quest’articolo, tale è la portata di ciò di cui si potrebbe parlare; tutto infatti si può dire tranne che gli abitanti della penisola sorrentina non siano dei veri buongustai.

Se ne sono accorti anche gli attenti recensiori della Guida Michelin, che proprio da queste parti hanno “piazzato” una stella al Flauto di Pan Villa Cimbrone a Ravello, a “Il Riccio” di Capri e al ristorante “L’Accanto” all’Interno dell’Hotel Angiolieri di Vico Equense.

Confermate invece, sempre per la Guida Michelin 2013, le due stelle al “Don Alfonso 1890” di Sant’agata, al “Quattro passi” di Massa Lubrense ed alla “Torre del Saracino” di Massa Lubrense.

Una bella concentrazione di ristoranti, che spesso hanno una caratteristica in comune: la scelta di prodotti locali curati personalmente.

Naturalmente si tratta di luoghi esclusivi in cui si gustano prodotti genuini, armonizzati tra loro e sapientemente accompagnati da vini non solo locali. Il punto è che questi sono naturalmente di fascia alta, mentre la penisola ha da offrire ristoranti più economici ma pur sempre eccezionali.

L’argomento, come ho accennato all’inizio dell’articolo, sarebbe sconfinato, cosi ho deciso di proporre 5 ristoranti classificandoli primi in una categoria, ad esempio:

Primo nel centro di Sorrento: Ristorante O’Canonico, è uno dei ristoranti più completi della città, lontano dai pessimi ristoranti turistici, nonostante sia nella centralissima piazza Tasso, accanto al ristorante c’è una pizzeria della stessa proprietà, Aurora, ed un altro ristorantino Aurora light, specializzato in prelibatezze “leggere”, insomma un bel ventaglio d’offerta per cena.

Primo per originalità: La Caravella di Amalfi, è semplicemente un’istituzione, un luogo paradisiaco dove non solo cenare dell’ottimo pesce fresco, ma anche degustare ottimi vini (splendida la selezione della carta, tra l’altro si può anche acquistare il vino online dal sito) e visionare delle splendide ceramiche d’arte, di cui la Caravella ha una selezione invidiabile. E’ sicuramente un po più caro, ma per un’occasione speciale si può fare no? 🙂

Primo per cene di carne: Betania a piano di Sorrento, passiamo ad un ristorantino senza troppe pretese, ma con ottima selezione di carne (ottima la Black Angus e l’agnello); Betania si trova nascosta in un vicoletto dietro la Chiesa di Mortora, di Piano di Sorrento; non troppo difficle trovarla, ma sicuramente lascia sorpresi per rapporto qualità prezzo.

Primo per cene di pesce: La Taverna del Capitano; i miei ricordi adolescenziali più belli delle domeniche in barca in penisola sorrentina, includono i pranzi alla Taverna del Capitano, con “attracco” rigorosamente da mare, vino con le pesche e tubettoni all’astice in quantità.

Primo per cene di pasta: Maria Grazia a Nerano, offre la famosa “pasta alla Nerano”, vermicelli con una sorta di pesto di zucchine, dalla ricetta rigorosamente segreta, immancabile. Pare che la leggenda di questa ricetta ci riporti indietro ai tempi di Napoleone, e di Gioacchino Murat, che in queste terre sbarcò ai primi dell’ottocento; per lui fu creata questa ricetta con i prodotti tipici della zona.

Come dicevo, data la quantità di alternative sono sicuro che non tutti condivideranno questi primati, naturalmente invito chiunque a proporre nei commenti le migliori alternative per ogni categoria!

Related posts

1 thought on “Metti una sera a cena in Penisola Sorrentina…”

  1. Grazie, Corrado, per avermi fatto ricordare i superlativi spaghetti alle zucchine di Nerano, ve li consiglio appassionatamente dopo esservi persi a camminare su e giù come feci io anni or sono a guardare i 2 golfi della costiera, e se lo fate all’imbrunire è una cosa indescrivibile…
    Infatti, bisogna andarci.
    E poi, al calar del sole, vi siedete da Maria Grazia ed ordinate…
    SLURP!!!
    Pace e bene…

Leave a Comment

quindici − quattro =

Fai l\'operazione indicata *