[Pillole di TravelBlogging] 5. Twitter

Da sempre è prima di tutto la PASSIONE che spinge ogni blogger a scrivere, è sempre la passione che ci guida a scoprire il mondo dei Social Media  ed è proprio per questo motivo che mi ritrovo a scrivere di TWITTER  come “esperta” , io però amo definirmi appassionata!

Twitter

Tutti mi chiedono perché amo Twitter più degli altri social, ecco 5 motivi fondamentali per aprire subito un account su Twitter:

  1. è poco invadente: mentre Facebook ti ripropone continuamente i soliti contenuti, se su Twitter non vuoi leggere una notizia passi semplicemente oltre;
  2. è veloce ed immediato: se sai usare gli hashtag nel modo giusto, scegli tu cosa leggere e puoi incontrare persone con i tuoi stessi interessi;
  3. 140 caratteri: niente chiacchiere inutili, niente lamentele;
  4. l’ironia è la regina: ricordiamocelo sempre, anche se spesso Twitter è un social più “professionale”, un po’ di leggerezza strappa sempre qualche interazione in più;
  5. tutti vicini, tutti sullo stesso piano: puoi parlare direttamente con persone molto competenti nel loro settore, i così detti INFLUENCER, ed è altrettanto probabile che ti rispondano;

5 MOTIVI per aprire subito un Account

Prima di tutto Twitter è utile per chi fa PROMOZIONE TURISTICA: visto in questa ottica il TRAVEL BLOGGER diventa il MEZZO per fare promozione e TWITTER  lo STRUMENTO più adatto .

Twitter è lo strumento PERFETTO per dare visibilità ad un evento/luogo: con i tweet si crea un’attenzione enorme, concentrata in poco tempo verso quella specifica manifestazione, come nessun altro social media può fare, grazie alla sua velocità e alla possibilità di incorporare nel tweet foto e anche video.

Ma come si fa a generare così tanto “rumore” (come si dice in gergo) attorno ad una manifestazione?

Prima di tutto bisogna scegliere un HASHTAG efficace, che significa scegliere una parola chiave (keyword) che sia:

  1. identificativa dell’evento (che potrebbe essere anche un blog tour, ad es.) ed univoca, cioè chi legge deve collegarla in modo facile a ciò che vogliamo promuovere;
  2. breve o almeno più breve possibile, 140 caratteri talvolta sono pochi;
  3. facile da ricordare (ad es. niente  apostrofi e accenti)

In pratica se l’hashtag è poco chiaro rischiate di perdervi delle preziose interazioni! Per il blogger le interazioni sono l’aria che li fa respirare, inoltre le strutture e gli enti turistici hanno come unico modo per monitorare la partecipazione on line ad un evento proprio le interazioni raccolte seguendo gli hashtag.

Un tweet senza un hashtag è una bottiglia con un messaggio lasciata nell’oceano.

Siete TRAVEL BLOGGER e siete in partenza per un evento al quale siete stati invitati?

Fantastico! Cominciate a seguire su Twitter gli altri blogger che probabilmente verranno in viaggio con voi , poi le strutture che vi hanno invitato insieme ad enti turistici e profili social correlati con l’area geografica che andrete a visitare. Adesso siete pronti a partire e saprete a chi indirizzare i vostri tweet: lo scopo è condividere, amplificare ed implementare. Il tweet deve allargarsi a macchia d’olio sul web.

Cosa devo scrivere nei tweet per renderli interessanti?

La regola è quella valida per tutti i social networks: EMOZIONARE e COINVOLGERE. Vi svelo subito 3 semplici trucchi:

  1. IMMAGINI ( e anche video) nei tweet;
  2. CURIOSITÀ‘ scrivete qualche frase curiosa e simpatica che faccia venir voglia di cliccare sul link che avete messo nel vostro tweet;
  3. PROFILI CORRELATI, se si parla di VIAGGI citate nei tweet ad es. le regioni coinvolte, i musei delle città, i gruppi di IGERS della zona e le strutture turistiche che avete visitato;

Sì, ma in pratica quali bottoni devo premere?

Fino ad ora ho parlato di concetti astratti, quindi adesso vi confesso come uso Twitter ed i suoi “PULSANTI” per cercare di farlo cinguettare al massimo:

  1. Ritweet o CITA (il tasto con le due frecce che si rincorrono): “ritwittare” è la massima forma di approvazione e collaborazione tra utenti su Twitter, ma io preferisco ancora di più CITA (che è la seconda opzione del solito tasto) dove dentro al tweet viene aggiunta la FONTE ( cioè l’account di chi ha scritto il tweet) e posso aggiungere io stessa un’osservazione. Secondo me il tasto cita è fondamentale per instaurare un dialogo tra utenti.
  2. RISPONDI (tasto con freccia unidirezionale): rispondere con un semplice grazie a chi ha condiviso un tuo contenuto è oltre ad un atto di educazione, un passo fondamentale verso la fidelizzazione di un lettore, quindi ringraziate e rispondete, lo fanno anche i Grandi della Terra, perché non dovreste farlo voi?
  3. CERCA  tasto a forma di lente di ingrandimento in alto a destra): immaginatevi una giornata di un intenso blog tour insieme ad altri 10 blogger, seguitissimi e agili con gli hashtag, tantissimi tweet ed interazioni, una cosa meravigliosa. Siete sicuri di non esservi persi nulla?  Arriva in vostro soccorso il tasto CERCA, dove andrete a digitare le parole chiave della giornata, senza # cancelletto, perché magari voleva parlare con voi qualcuno che di hashtag non ne sa nulla, oppure non ha seguito la giornata, ma magari potrebbe farlo domani! Siete ormai a letto stanchi, cercate i tweet che vi siete persi e rilanciateli, così vi inserirete in un altro target di utenti che si sono messi sui social solo adesso, perché non raccontare la giornata anche a loro?

Twitter è un social media dove si deve per prima cosa ASCOLTARE, ascoltare gli altri, ascoltare chi è più esperto di noi ed essere GENEROSI, regalate i vostri tweet e ritwit a chi ritenete meritevole e preparato, non abbiate fretta di far crescere i vostri FOLLOWERS, ma fate in modo che chi vi legge sia soddisfatto di voi.

Cosa vorreste aggiungere? Secondo voi ho dimenticato qualcosa di importante per amare Twitter ancora di più?

 manuale-compra-ora1Se vi siete persi le altre pillole:

1. Lo Storytelling

2. I Social Network

3. I Video

4. Scrivere (cosa, dove, come, quanto)

 

Related posts

59 thoughts on “[Pillole di TravelBlogging] 5. Twitter”

  1. Stefania

    Grazie per gli ottimi consigli a @ileniamontagni #pilloleditravelblogging molto utili, io però l’opzione cita non la vedo

    1. Pure qui ho problemi nel login! Proprio twitter mi è ostico!

    2. Ilenia Montagni

      L’opzione CITA è utilizzabile solo da smartphone , grazie Stefania

  2. Lu

    Twitter è uno dei miei social preferiti insieme ad Instagram. Lo trovo pratico e intelligente.

  3. trippando

    grandissima Ile!

  4. Eugenia

    Anche a me piace più twitter…ma lo posso condividere su FB? 🙂

Leave a Comment

quattordici − 10 =

Fai l\'operazione indicata *