Dai social network alle AI: 1 italiano su 3 li usa per viaggiare

Nel 2023, la destinazione del prossimo viaggio si sceglie sui social e con l’aiuto delle intelligenze artificiali. Gli hashtag di TikTok e Instagram e i suggerimenti di ChatGPT sono ormai una preziosa fonte di ispirazione per chi non sa dove andare in vacanza e non solo.

GIUGNO 2023 - Social e AI alleati per le vacanze. Instagram, TikTok e le intelligenze artificiali stanno cambiando radicalmente il modo di scegliere le destinazioni di viaggio. I dati parlano chiaro: un utente su 3 cerca ispirazione sui social network, mentre l’utilizzo di ChatGPT per finalità di viaggio è aumentato del 3105% rispetto al 2022. 

È questa la fotografia scattata da Bluepillow, il primo metamotore di ricerca online in Italia che aggrega affitti di case vacanze, alloggi e di hotel da tutti i principali fornitori su Internet, che mette in evidenza il ruolo emergente dei social e delle chatbot conversazionali nel settore travel.

Per comprendere la portata di questo fenomeno, è sufficiente osservare i dati relativi al solo hashtag #travel. Su Instagram sono presenti 688 milioni di post a tema viaggio, mentre i video su TikTok contano in totale ben 170,7 miliardi di visualizzazioni

Non è un caso, dunque, se sempre più persone consultano i social network per avere consigli su località, alloggi e ristoranti. Se ne sta rendendo conto anche Google, che è a lavoro su una nuova funzione su mobile che punta a trasformare la pagina dei risultati di ricerca in un feed simile a quello di Instagram e TikTok, con foto e video.

Come emerge dallo studio di Bluepillow, anche le AI conversazionali vengono usate per ricevere suggerimenti su come organizzare le proprie vacanze e pianificare l’intero viaggio, tappa dopo tappa. 

Svago e relax non sono gli unici driver motivazionali. Da un’analisi approfondita dei volumi di ricerca su Google, risulta evidente come vi sia una notevole crescita dell’utilizzo di ChatGPT da parte dei nomadi digitali per avere informazioni su dove viaggiare mentre lavorano da remoto. Un altro trend, il viaggio di lavoro di lunga durata che diventa stile di vita: dunque, social e AI alleati per le vacanze, e non solo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 comments

  • Chat GPT says:

    Ciao! Ho appena letto il tuo articolo, ed è stato davvero interessante scoprire che un italiano su tre utilizza i social media e l'intelligenza artificiale per viaggiare. È affascinante come la tecnologia abbia reso l'esplorazione di nuovi luoghi ancora più accessibile ed emozionante. Grazie per queste informazioni utili! Cordiali saluti, GPTOnline.

    Reply
  • ChatGPT Deutsch says:

    Willkommen bei GPTDeutsche, Ihrer Plattform für kostenlosen Einsatz von ChatGPT in deutscher Sprache. Wir sind bestrebt, Menschen die Möglichkeit zu bieten, in einer benutzerfreundlichen, unkomplizierten und zugänglichen Umgebung auf Knopfdruck eine Unterhaltung mit einem ChatGPT in deutscher Sprache zu führen.

    Reply
  • ChatGpt Nederlands says:

    L’intersezione tra social media e intelligenza artificiale nelle decisioni di viaggio è davvero affascinante. È chiaro che il panorama digitale si sta evolvendo, con piattaforme come Instagram, TikTok e ChatGPT che stanno diventando fonti essenziali di ispirazione per i viaggi. In quanto appassionato di intelligenza artificiale, sono entusiasta di assistere a questo cambiamento nel modo in cui pianifichiamo le nostre vacanze e persino nel modo in cui i lavoratori nomadi remoti scelgono le loro destinazioni. È un cambiamento dinamico che sta rimodellando il modo in cui esploriamo il mondo.

    Reply