Venezia, Milano e Torino: 3 città da visitare quest'estate

Se c'è una tipologia di viaggio che mi ha sempre affascinato è quella alla scoperta delle città che si svuotano. Ricordo quando da bimbetta si rientrava coi miei genitori dalla montagna attorno a Ferragosto: tutte le attività erano chiuse per ferie e noi spesso tornavamo a casa con già la spesa per qualche giorno. All'epoca non c'erano i supermercati sempre aperti e si faceva difficoltà anche a trovare un panificio aperto, nella settimana considerata la più rovente dell'anno.

Ai tempi dell'Università amavo girare per una Pisa svuotata di residenti e studenti, in agosto. A volte con un amico ci si spacciava per stranieri e si ordinava la pizza in inglese o francese. Che matti!

Per il Giubileo del 2000, invece, la settimana di Ferragosto Roma fu invasa da giovani di tutto il mondo. Ero tra quelli. Fu un'esperienza senza dubbio particolare e unica. Girare per una Roma senza romani mi fece un certo effetto.

Quest'anno spenderò le mie "ferie senza i figli" a Bologna per seguire un corso di alta formazione. Non nego il fascino per vivere anche questa città in modalità estiva...

Al di là di questa mia fissa per il vivere le città italiane in estate, quando tutti le rifuggono, credo non sia male, soprattutto per chi viaggia in solitaria, nemmeno l'idea di visitarle, in estate, in alcune confondendosi con i turisti stranieri, in altre godendosi proprio la libertà, le poche code ai musei, le spiagge cittadine che sono sempre un bel posto dove conoscere gente.

E allora eccomi qua con un itinerario tra Venezia, Milano e Torino, tre città che magari associamo a un weekend primaverile o autunnale, ma che invece in estate possono essere visitate e vissute in maniera del tutto diversa, particolare, affascinante.

Estate in viaggio nel Nord Italia: Venezia, Milano e Torino

Spostarsi tra le tre grandi città del Nord Italia è senza dubbi facilissimo, sia che si decida di viaggiare in macchina, propria o a noleggio, sia che si opti per i mezzi pubblici e quindi per la tranquillità assoluta di treno o bus. Il pullman Torino Malpensa, poi, è comodissimo e perfetto per chi arriva e riparte da Milano in aereo. Inserendo la città di partenza e arrivo prescelte e la data di viaggio sul sito web o sull'applicazione di Omio, il sistema vi mostrerà direttamente la soluzione più conveniente con i vari mezzi pubblici a disposizione sulla tratta.

Ma veniamo alle nostre tre città da visitare quest'estate...

Venezia in estate... quest'estate!

Venezia è magica e unica in qualsiasi periodo dell'anno. La calma piatta della laguna in estate le conferisce un fascino tutto suo. L'opportunità di potersela godere, all'aperto, anche di sera, magari cenando lungo i canali o nei campi (campo=piazza, a Venezia!), dà la sensazione di trascorrerci più tempo, rispetto a quando la si visita in un altro periodo dell'anno.

Chi non è mai stato a Venezia non può prescindere da una passeggiata che attraversi i luoghi più iconici della città, come il Ponte di Rialto o Piazza San Marco, un giro in vaporetto verso un'isola della laguna, una passeggiata nei giardini della Biennale, da cui si gode una vista incredibile su San Marco e il suo campanile.

Per chi ama viaggiare, quest'anno sono da non perdere gli eventi (tanti!) legati ai 700 anni dalla morte di Marco Polo. Vi consiglio di cuore anche un passaggio dalla Libreria Acqua Alta, luogo che non può non entrare nel cuore e che negli ultimi anni è diventato un must veneziano.

Venezia è senza dubbi una città costosa, ma bastano alcuni accorgimenti per non spendere follie. Riguardo i mezzi pubblici, ovvero i vaporetti, è intelligente ottimizzare e accorpare gli spostamenti in 24 o 48 ore e acquistare la card Venezia Unica, che vi permetterà di risparmiare un bel po'. Sui pasti, invece, vi consiglio i bàcari, ovvero locali dove, in accompagnamento a un'ombra (ovvero un bicchiere) di vino, potrete gustare a buon prezzo dei cicheti (che sono tipo le tapas spagnole) a base di prodotti locali, freschi e gustosi.

Se avete in programma due giorni a Venezia, vi consiglio di dare un'occhiata all'itinerario che facemmo qualche anno fa.

Milano in estate: c'è chi scappa e chi arriva!

Milano è stata per anni l'icona delle città italiane che in estate si svuotano come non mai. Recentemente, sempre più milanesi rimangono a casa anche nel periodo più caldo dell'anno e la città si anima di eventi che riempiono i vari angoli della città, sia in centro che nelle periferie.

La rassegna più famosa è quella che occupa il palcoscenico estivo più famoso della città: il Castello Sforzesco. Estate al Castello, infatti, quest'estate offrirà a milanesi e turisti 69 spettacoli tra concerti e spettacoli teatrali in una cornice magica e sontuosa.

Al di là degli eventi serali, Milano in estate offre una gamma importante anche di intrattenimenti nei principali musei della città. Al Museo della Scienza, per esempio, troverete ogni settimana diversi laboratori, visite guidate, installazioni digitali, giochi di ruolo e realtà virtuale. Insomma... anche se l'afa preme sulla città, potete trovare belle cose da fare stando al fresco dei musei!

Torino, il Po, i parchi

Come a Milano, anche a Torino sono ormai andati i tempi in cui "La Fabbrica" chiudeva e la città si svuotava per tutto il mese d'agosto. Adesso anche Torino rimane aperta per ferie, con un numero importante di mostre da visitare, per chi già conosce la città, e con gli immancabili e imperdibili musei, che nel mio immaginario coprono "tutti i gusti" del viaggiatore in visita nella città della Mole: il Museo del Cinema, ospitato proprio all'interno del monumento simbolo della città; il Museo Egizio, che riaprirà il 12 luglio dopo una trasformazione importante. Infine il Museo dell'Automobile. Imperdibile, nella città italiana dell'auto.

Ma Torino non è solo cinema, cultura e motori, sono anche i tanti parchi della città, dove potersi sedere e riposare all'ombra, facendo un picnic e godendosi quell'otium che dovrebbe essere sinonimo di vacanza e che invece ci dimentichiamo troppo spesso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *